NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Acquistare un ristorante: burocrazia e alcuni consigli
Acquistare un ristorante: burocrazia e alcuni consigli

L’iter burocratico legato all’avvio di un’attività di ristorazione è abbastanza impegnativo. Creare un locale ex novo, inoltre, soprattutto se si approccia il settore per la prima volta, significa iniziare un percorso di fidelizzazione che ha i suoi tempi. Acquistare un ristorante già esistente è un vantaggio per l’investitore da più punti di vista.

 Se desideri risparmiare sui tempi e sui costi, scegliere di acquistare un ristorante già avviato e ben attrezzato potrebbe essere la soluzione migliore. Un’attività che è nel mercato da anni sarà la base su cui costruire o allargare il tuo business. Acquisirai attrezzature, arredi, licenze, la clientela storica, nuovi clienti attratti dal cambio gestione, personale che conosce bene le dinamiche del locale, i contatti con i fornitori. I costi saranno quelli dell’avviamento. Il resto della strada sarà abbastanza spianata e la tua attività potrà partire senza troppi imprevisti.

Burocrazia

Per prendere in gestione un ristorante è necessario rispettare degli adempimenti burocratici.
Ecco i passi da seguire:

  • Effettuare l’iscrizione alla Camera di Commercio.
  • Aprire una partita iva con la ragione sociale più idonea al tuo progetto.
  • Iscriversi all’INPS e all’INAIL.
  • Frequentare i corsi SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande) e HACCP (il vecchio libretto sanitario). Fondamentali per poter lavorare nel settore alimentare, sono corsi di formazione che permettono ai partecipanti di acquisire le necessarie conoscenze commerciali, fiscali e alimentari.
  • Comunicare al Comune il cambio di gestione.
  • Assicurare il rispetto di tutte le norme relative ai requisiti strutturali e funzionali indispensabili per un ristorante. Per farlo dovrai avere una autorizzazione rilasciata dall’ASL. Ci sono tante cose da verificare: impiantistica a norma (elettricità, acqua e gas); possibilità di utilizzo della canna fumaria; trattamento rifiuti; corretto deposito degli imballaggi; agibilità dei locali e dei bagni. Nel caso in cui si riscontrassero dei problemi, l’ASL dovrà essere informata rispetto a come si opererà per la loro risoluzione.

Alcune valutazioni necessarie all’acquirente

La scelta del luogo in cui si trova il ristorante sarà funzionale alla sua resa. Il successo di un’attività del genere è legato non tanto all’ubicazione in città o in provincia, ma alla posizione. Osserva la zona in cui si trova e cerca di capire quanto è centrale, ben servita e già presidiata da eventuali concorrenti.

 Consulting Italia Group S.p.A. esegue, a monte, una selezione delle attività in vendita che gli vengono proposte. Se l’investitore è interessato i nostri consulenti eseguono delle verifiche più accurate. Riguardano gli aspetti legali ma anche motivazionali che sono alla base della cessione. L’obiettivo è comprendere fino in fondo quali sono le ragioni che spingono il venditore a cedere il suo ristorante.  

Ti invitiamo a chiamarci o scriverci per avere un confronto sull’argomento. Siamo in grado di farti una proposta sulla base dei tuoi obiettivi e del tipo di investimento che hai in mente. CLICCA QUI per contattarci.