NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Come acquistare un'azienda: tutto quello che devi sapere

Come acquistare un'azienda: tutto quello che devi sapere
L'acquisto di un'azienda è una decisione importante, ma quando si sceglie per l'acquisto di un'azienda esistente, si ha l'opportunità di diventare un imprenditore senza avviare un'attività completamente da zero.

L'acquisto di un'azienda esistente è una scelta così azzeccata perché ti consente di saltare alcuni dei punti deboli e dei costi di avvio di una nuova attività. Ma il viaggio dalla ricerca di un'azienda in vendita alla chiusura dell'affare può essere lungo e complicato.

Prima di iniziare il viaggio per acquistare un'attività in proprio, scopri tutto ciò che devi sapere.

La nostra guida all'acquisizione di un azienda avviata ti fornirà delle istruzioni dettagliate. Tratteremo anche i pro e i contro dell'acquisto di un'azienda esistente e finiremo con le risposte sull'argomento trattato. 

Acquisto di un’azienda: I passaggi da seguire

Se sei pronto all'idea di acquistare un'azienda, è fondamentale assicurarsi di scegliere l'attività giusta per te. Il modo più semplice è acquistare un'azienda in un settore che già conosci e dove hai sviluppato esperienze ma anche quella che più ti appassiona.

Ma la passione da sola non basta: l'esperienza e la conoscenza di quali domande porre quando si acquista un'attività sono importanti anche quando si effettua la scelta.

Ecco una lista di cose da tenere conto:

Passaggio 1: scopri quale tipo di attività desideri acquistare

Raffina le tue passioni, interessi, abilità ed esperienza. Sarai più felice se acquisti un'impresa in linea con ciò che già ti piace e in cui hai esperienza.

Ad esempio, se sei stato un cuoco di linea in un ristorante per diversi anni, forse hai deciso che ti piacerebbe possedere il tuo ristorante. O forse sei stato un dipendente per molto tempo presso un'azienda che è ora sul mercato.

Anche se potresti voler solo acquistare un'azienda per i soli dati finanziari, in base al suo ritorno sull'investimento previsto, è anche importante allinearti con gli obiettivi immateriali dell'azienda. Dopo tutto, più sei esperto e familiare con il modello, i prodotti o i servizi dell'azienda, i clienti, l'industria e le tendenze, più innovative e di successo saranno le tue nuove idee.

Passaggio 2: ricerca di attività commerciali in vendita

Esistono molti modi per trovare la giusta attività commerciale in vendita adatta ai criteri che hai deciso.

Questi includono:

  • siti internet di annunci di attività online come consultingitaliagroup.com, la più descrittiva e vasta banca dati con numerosi annunci attivi
  • Annunci sul web
  • Chiedere alle persone nella tua rete di contatti che sono a contatto con proprietari di piccole imprese
  • Andare a conferenze di settore per chiedere ad altri professionisti
  • Lavorare con una società specializzata in vendita di attività

Passaggio 3: capire perché un’azienda è in vendita

Ci sono molte ragioni per cui un imprenditore può mettere in vendita la propria attività, incluso qualcosa di semplice come una scelta di stile di vita come la pensione. Oppure, potrebbe esserci una ragione più preoccupante, come un problema fondamentale con l'azienda. Se stai per acquistare un'azienda, ti consigliamo di sapere esattamente perché le aziende che stai prendendo in considerazione è in vendita, possono esserci svariati motivi che spingono un un prenditore a vendere la propria azienda.

Dovresti chiedere agli attuali proprietari quali sfide hanno incontrato, cosa hanno fatto per provare a risolvere quei problemi e come sono riusciti a superarli. Durante ogni conversazione con l'attuale proprietario, dovresti chiederti: "Ho quello che serve per affrontare queste sfide e ho soluzioni diverse o migliori?"

Essere alla ricerca di:

  • Un piano aziendale scarsamente concettualizzato (non esiste un mercato per il prodotto o il servizio)
  • Concorrenti che sono molto avanti
  • Debiti commerciali esistenti
  • Problemi di posizione (forse non c'è abbastanza traffico pedonale per sostenere le vendite?)
  • Difficoltà di inventario (il costo di produzione è troppo elevato, la bassa qualità sta perdendo i clienti aziendali, lo stoccaggio è difficile, non c'è equilibrio tra domanda e offerta, ecc.)
  • Macchinari e attrezzature (sono obsoleti e troppo costosi per un aggiornamento)
  • Assicurati di sapere il più possibile sui successi, i fallimenti, le sfide e le opportunità future dell'azienda esistente.

Passaggio 4: concentrarsi su un'azienda che si allinea al budget, agli obiettivi e alle risorse

Fino ad ora, avresti potuto considerare diverse aziende, ma ora è il momento di affinare l'opzione migliore. L'opzione migliore è l'attività che si allinea al budget, agli obiettivi e alle risorse.

Calcolare la dimensione, la posizione, le vendite, il personale e così via, questo è un passo importante della tua futura attività è un passaggio importante nel tuo piano di acquisto di un'azienda, poiché ti darà una scala da tenere a mente.

Il denaro non è l'unica cosa che spenderai. Guarda il tempo e gli impegni energetici che stai pianificando di investire per rendere il tuo business tutto tuo. Alcuni manager preferiscono essere "attivi" in ogni momento, mentre altri preferiscono delegare e, un giorno, possedere più aziende.

La quantità di risorse che dovrai investire dipende in gran parte dalle persone e dai processi già in atto e dall'esperienza che hai nel settore. Ad esempio, se stai acquistando un'azienda tecnologica ma non hai esperienza tecnica, dovrai investire tempo nell'apprendimento delle corde o nell'assumere persone che hanno l'esperienza.

Passaggio 5: Fare la due diligence

Il prossimo passo nella nostra guida su come acquistare un'impresa è fare una due diligence.

La due diligence è il processo di raccolta di quante più informazioni e informazioni possibili prima di acquistare un'azienda, ed è un passaggio fondamentale nel tuo viaggio per diventare un imprenditore. Durante questo periodo, dovresti collaborare con professionisti del settore e assicurarti di avere tutte le informazioni necessarie per andare avanti.

Come acquirente, vorrai avere un team di esperti dalla tua parte per rivedere i dati finanziari dell'azienda.

Prima di poter iniziare la due diligence, molto probabilmente il venditore chiederà un accordo di riservatezza firmato o un accordo di non divulgazione. Con la firma, si accetta di non divulgare alcuna informazione confidenziale sulla società che è stata scoperta durante il processo di due diligence. Questo protegge il venditore nel caso in cui decidessi di non acquistare l’attività dopo aver esaminato i documenti.

La due diligence per l'acquisto di un'azienda

Ci sono un sacco di documenti aziendali, file, accordi e dichiarazioni che si vorrà raccogliere e analizzare, idealmente con l'aiuto di esperti del settore in acquisizioni e cessioni di aziende

Ecco alcuni dei documenti indispensabili quando si fa la due diligence nel processo di valutazione quando si decide di acquistare un'impresa:

1. Licenze e permessi commerciali
Il primo è assicurarsi che l'azienda che stai guardando abbia tutte le licenze aziendali e le autorizzazioni necessarie. Se stai acquistando un'attività commerciale

2. Lettera di intenti
Mentre procedi con l'acquisto di un'azienda, il venditore emette una lettera di intenti all'acquirente quando entrambe le parti hanno concordato un prezzo e su quali attività e passività aziendali saranno incluse nella transazione.

3. Contratti e contratti di locazione
contratto di locazione per la posizione, le attrezzature ecc., ti consigliamo di assicurarti che il proprietario sia a posto con il trasferimento di questi documenti legali al tuo nome. Altrimenti, dovrai negoziare un nuovo contratto di locazione, che può aumentare significativamente le tue spese.

Ti consigliamo anche di rivedere eventuali accordi in sospeso che il proprietario ha con venditori o clienti. Questo può essere molto rivelatore. Ad esempio, se la tua recensione indica che il 90% delle entrate dell'azienda proviene da un singolo cliente. Se quel cliente si separa dall'azienda, potrebbe mettere a dura prova il potenziale dell'azienda.

4. Dati economico finanziari
Prima di acquistare un'azienda, assicurati di esaminare i suoi ultimi anni di dati finanziari, tra cui:

  • Dichiarazioni fiscali
  • Bilanci
  • Rendiconto finanziario.
  • Registri delle vendite e crediti
  • Informativa sul debito
  • Spese pubblicitarie

Utilizzare i dati finanziari dell'azienda come un'opportunità per analizzare il flusso di reddito. L’azienda che acquisti non deve necessariamente essere redditizia fin da subito (in particolare se si tratta di un'azienda giovane), ma dovrebbe esserci un percorso chiaro verso la redditività.

5. Organigramma
Se acquisti un'attività con i dipendenti, assicurati di capire come si classificano e si relazionano tra loro chiedendo un organigramma aziendale .

6. Stato dell'inventario, delle attrezzature, dei mobili e dell'edificio
Assicurati di analizzare criticamente questi aspetti delle imprese, poiché i loro valori avranno un impatto diretto sul costo dell'azienda.

  • Ti consigliamo di controllare:
  • Quali attrezzature e macchinari sono presenti
  • Lo stato delle attrezzature e macchinari
  • Le condizioni attuali delle attrezzature e dei mobili rispetto al prezzo di vendita originale
  • Se è stato mantenuto bene o necessita di riparazioni
  • Se è necessario apportare modifiche più grandi all'edificio
  • E altre domande simili

7. Altri documenti importanti
Questo elenco di documenti ti fornirà molte informazioni sull'attività, ma probabilmente c'è molto di più che vorrai esaminare.

Ad esempio, chiedere al venditore documenti di proprietà, elenchi di attrezzature / beni, materiale pubblicitario, brevetti o proprietà intellettuali, coperture assicurative, polizze e contratti dei dipendenti, ed elenchi di clienti.

Dopo la due diligence, le fasi della cessione

Una volta che la due diligence si è conclusa, dovrai prendere la tua decisione sull'acquisto dell'attività.

L'accordo riporterà il prezzo di acquisto finale e tutto ciò che stai acquistando, tra cui:

  • Attività materiali (inventario, attrezzature, mobili, edilizia)
  • Attività immateriali (avviamento, valore del marchio, ecc.)
  • Proprietà intellettuale (brevetti, diritti d'autore, ecc.)
  • Elenchi dei clienti

Passaggio 6: valutare il prezzo dell'azienda con reddito, patrimonio o approccio al mercato

Il prossimo passo nella nostra lista da controllare è molto importante: concordare un prezzo.

È qui che molte operazioni falliscono perché acquirenti e venditori spesso attribuiscono valori molto diversi alla stessa azienda e numerosi fattori influenzano il valore di un'azienda.

Durante questo processo, può essere molto utile avvalersi di professionisti del settore rodati da anni nei servizi finalizzati all'acquisizione e cessione di aziende per effettuare una determinazione obiettiva del valore.  

Sia che tu lo faccia da solo o collabori con qualcuno, è utile avere una certa conoscenza dei diversi metodi di valutazione aziendale.

Le imprese dovrebbero comprendere tre approcci principali per valutare un'azienda esistente quando stanno valutando come acquistare un'impresa:

1. Approccio al reddito

Ideale per: acquisto di aziende avviate che stanno già generando profitti o che prevedono previsioni positive sui guadagni.

L'approccio al reddito valorizza un'azienda in base ai profitti storici, attuali e previsti. Metodi specifici che potresti incontrare in questo approccio includono il metodo degli utili e il metodo del flusso di cassa attualizzato.

Per le aziende con una storia di profitti abbastanza stabili, tale storia può essere utilizzata per anticipare gli utili futuri e valutare il business. Anche se un'azienda non ha ancora generato un profitto, i modelli reddituali possono essere utilizzati per prevedere quanto l'azienda potrebbe guadagnare in futuro. Lo svantaggio dell'approccio al reddito è che si basa su una previsione degli utili futuri, che potrebbe non essere accurata.

2. Approccio al patrimonio

Ideale per: acquisto di aziende ad alta intensità di capitale, come le industrie manifatturiere e dei trasporti, e quelle che non sono ancora redditizie.

L'approccio al patrimonio misura il valore delle attività materiali e immateriali di un'azienda meno i debiti e le passività. Le attività materiali includono cose come attrezzature e beni immobili, mentre le attività immateriali includono cose come brevetti , marchi e software. L'approccio delle attività considera l'attuale valore di mercato equo delle attività dell'azienda, ma anche il ritorno sull'investimento futuro che il proprietario potrebbe ottenere da tali attività.

3. Approccio al mercato

Meglio usato per: un conteggio per fattori locali o la conferma di un prezzo a cui sei arrivato sulla base di uno degli altri due approcci.

L'approccio di mercato misura il valore di un'azienda in base al numero di imprese comparabili per le quali ha venduto. È un buon modo per ottenere il valore di un'azienda e per tenere conto dei fattori locali che gli altri approcci potrebbero mancare, come la posizione dell'azienda in un particolare quartiere.

Potrebbe essere fonte di confusione avere tutti questi approcci direttamente nella tua testa, ma il punto di tutti è valutare l'attuale stato finanziario dell'azienda, nonché il suo potenziale di crescita. In realtà, nessuno di questi metodi esiste in un modo isolato. Tutti e tre questi approcci possono essere utilizzati per arrivare a un prezzo equo per un'azienda e il prezzo finale sarà sempre quello concordato sia dall'acquirente che dal venditore.

Passaggio 7: Documenti per la chiusura dell'affare

1. Atto notarile
Quando si acquista un'attività esistente, questo documento dimostrerà l'effettiva vendita dell'azienda, trasferendo ufficialmente la proprietà delle attività dell'azienda dal venditore a te.

2. Contratto di locazione
Se stai subentrando nel contratto di locazione dell'azienda, assicurati che il padrone delle mura sia al corrente. D'altra parte, se stai negoziando un nuovo contratto di locazione, ricontrolla che tutti ne comprendano i termini.

3. Brevetti, marchi e diritti d'autore
Allo stesso modo, quando si acquista un'attività esistente, tutti i brevetti, i marchi e i diritti d'autore potrebbero richiedere determinati moduli per essere trasferiti a te.

4. Accordo di non concorrenza
È prassi normale, e generalmente una buona idea, chiedere una non concorrenza dall'ex proprietario. In questo modo, il precedente proprietario non aprirà un’attività in concorrenza.

Motivi per acquistare un’azienda avviata

Ci sono molti vantaggi quando si acquista un'attività che è già in circolazione da un pò, ma ci sono anche degli svantaggi.

I Pro dell'acquisto di un’azienda avviata

Ora che sai come acquistare un'azienda esistente, andiamo oltre perché potresti volerlo fare. Ecco alcuni vantaggi dell'acquisto di un'azienda:

1. Comprovato concetto di business

Quando si avvia un'attività nuova di zecca, la maggior parte del tempo verrà speso nella fase di pianificazione. Dovrai scrivere un business plan e capire come trasformare quel piano in realtà.

Ma quando acquisti un'attività già attiva, in genere avrai tutto questo a posto:

  • Un edificio o uno spazio ufficio
  • Inventario e attrezzature
  • Un marchio consolidato e un'identità di marchio commerciale (indipendentemente dal fatto che tu voglia cambiarlo, la gente lo sa)
  • Base di clienti
  • Base di fornitori e fornitori, oltre a risorse di produzione
  • Dipendenti esistenti che possono condividere le loro conoscenze ed esperienze
  • Processi e politiche di gestione
  • Comprensione della concorrenza e del mercato

Certo, ognuna di queste cose potrebbe non essere in ottime condizioni e l'azienda potrebbe non realizzare ancora un profitto. Tuttavia, acquistare un'azienda esistente significa che ha già una struttura già esistente, che ti farà risparmiare tempo in anticipo, permettendoti di vedere rapidamente ciò di cui hai bisogno per concentrarti. Soprattutto se stai testando un nuovo mercato o stai entrando in un settore in cui non hai molta esperienza, superare la difficile fase di avvio può essere un enorme vantaggio.

2. Riduzione dei costi operativi

Uno dei principali vantaggi dell'acquisto di un'impresa è che i costi operativi sono inferiori. Ad esempio, i costi di avvio per un ristorante nuovo di zecca possono arrivare a € 350.000 per forniture iniziali, cibo e bevande, insegne e un design personalizzato della cucina. Con un'azienda esistente, i costi operativi iniziali sono inferiori perché, a meno che l'acquisizione non sia piuttosto atipica, molte parti dell'azienda sono già in atto e pronte per essere avviate al timone.

Non è necessario spendere gran parte del proprio budget per l'assunzione di dipendenti, lo sviluppo di strategie di marketing o la costruzione di una base di clienti, poiché questi vengono forniti con la transazione. Invece, puoi versare più denaro per espandere il business e adattarlo alla tua visione.

3. Più facile ottenere finanziamenti

Mentre il passaggio all'acquisto di un'impresa non è sempre una scommessa sicura, i finanziatori e gli investitori la vedono come a rischio più basso rispetto all'avvio di una nuova società. Questo perché esiste una storia di performance finanziarie che una società finanziaria può utilizzare per valutare le prestazioni dell'azienda fino ad oggi e per prevedere le performance future. Inoltre, come abbiamo accennato, esistono anche dati esistenti sulla posizione di mercato dell'azienda, sulla concorrenza, sul riconoscimento del marchio e sulla base di clienti.

Tutto ciò rende gli investitori più propensi a investire nel business e può rendere i finanziatori più a loro agio nel concederti un prestito .

4. La proprietà intellettuale è sul tavolo

Se la tua futura azienda ha brevettato i propri prodotti o ha uno slogan protetto da copyright o un marchio registrato che conquista i clienti, probabilmente il valore della proprietà intellettuale verrà trasferito a te durante l'acquisizione. Ciò significa che quando acquisti un'azienda, a volte acquisti più di ciò che l'occhio può vedere.

Questo non è sul tavolo con ogni acquisizione aziendale, ma potrebbe essere fondamentale se hai a che fare con qualcosa che pensi possa essere ampliato ancora di più. E se trasformassi questa impresa in un franchising nazionale? All'improvviso, quel brevetto e il copyright diventano molto più preziosi. Brevetti, diritti d'autore e marchi sono spesso inclusi nelle vendite di società di software, aziende tecnologiche e attività creative (ad es. Musica, design e arte).

I Contro dell'acquisto di un'azienda avviata

Ciò che sale deve scendere, giusto? Ora per gli svantaggi dell'acquisto di un'azienda:

1. Costi di acquisto anticipati più elevati

Acquistando un'azienda esistente, sarai in grado di risparmiare sui costi operativi, come inventario e attrezzature. Tuttavia, probabilmente dovrai affrontare alcuni costi di acquisto piuttosto considerevoli. In effetti, tali costi di acquisto potrebbero essere superiori a quelli necessari per avviare una nuova attività.

Questo perché, oltre alle risorse ovvie, stai acquistando anche la proprietà su quanto segue:

  • Base di clienti
  • Marchio costruito
  • Lavori di progettazione, dal logo agli interni del negozio
  • Concetto e piano aziendale
  • Tempo, sforzi e soldi spesi per testare i prodotti
  • Processi, procedure e politiche raffinati
  • Flusso di reddito (se l'azienda è già redditizia)
  • Beni e attrezzature
  • Proprietà intellettuale, come copyright, brevetti e marchi
  • E altro!

Tutti questi articoli saranno oggetto di trattative tra l'acquirente e il venditore e determineranno il prezzo finale di acquisto al momento dell'acquisto di un'azienda esistente.

2. Poca familiarità con i dettagli

Se stai acquistando un'attività che non hai avviato, avrai comprensibilmente un pò di meno familiarità con il suo funzionamento interno e i dettagli dei suoi prodotti, processi, dipendenti e aspetti finanziari rispetto a se la creassi tu stesso. Questo potrebbe essere un po’ un ostacolo, soprattutto quando hai appena iniziato. Ciò è particolarmente vero se stai entrando in un settore in cui non hai esperienza. Dovrai dedicare molto tempo all'apprendimento delle corde e prepararti affinché la curva di apprendimento sia ripida.

Come acquistare un'azienda: l'ultima parola

Ora dovresti sapere di acquistare un'azienda in modo sicuro, intelligente e con successo.

Alcuni consigli da ricordare:

  • Acquista un'azienda con conoscenza dei pro e dei contro. Sì, esiste un modello commerciale comprovato, ma c'è sempre il rischio di ottenere più di quanto ci si aspettasse.
  • Ci sono molte strade per trovare il giusto business in vendita, sia offline che online. Chiedi ad altri imprenditori o visita un sito come consultingitaliagroup.com
  • Durante la due diligence, ottenere quante più informazioni possibile sull'attività in modo da conoscere tutti i dettagli sull'attività prima di acquistarla.
  • La valutazione di un prezzo equo per un'azienda può essere complicata, ma i metodi come il reddito, il patrimonio e i metodi misti sono i tre modi principali.
  • Ottieni assistenza professionale quando ne hai bisogno .

Anche se c'è molto da fare per l'acquisto di un'azienda esistente, sarai premiato quando sarai finalmente al timone. Sarai in grado di rivitalizzare quella che avrebbe potuto essere un'azienda stantia con idee nuove e una nuova leadership. Contattaci senza impegno possiamo saremo in grado di guidarti step by step.