NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Come vendere un'attività commerciale
Come vendere un'attività commerciale

Un imprenditore può decidere di vendere un'attività commerciale o azienda per diversi motivi. Riportiamo una guida su come vendere un'attività commerciale e quali sono i passi da seguire.

Iniziamo con i motivi ricorrenti di cessione:

Responsabilità: in alcuni casi, un imprenditore che ha costruito con sacrifici la propria attività può decidere di vendere e restare all'interno come consulente o lavoratore, in modo da continuare a farne parte. Situazione che succede spesso quando l'azienda resta in famiglia.

Business: L'imprenditore vuole generare un ricavo dall'avviamento della propria attività; per poter investire il capitale fruttato dalla cessione rilevando una nuova azienda, probabilmente cambiando totalmente il settore.

Scarsa redditività: La maggior parte delle imprese viene valutata in base al profitto generato, complice poi l'attuale situazione in Italia dove le tasse sono sempre più opprimenti.

Per questo la strategia corretta da adottare prima di effettuare la vendita dell'attività commerciale è rimettere a posto i conti rendendola sana - cioè senza debito - e soprattutto appetibile agli occhi di un futuro compratore. Intendiamo, per fare degli esempi, la riorganizzazione dei reparti, la gestione del personale oppure la revisione dei costi in generale di gestione: tutti quegli accorgimenti che dimostreranno al futuro compratore la convenienza dell'operazione. Il successo o l'incapacità di gestione di un'attività NON dipendono solo ed esclusivamente dal proprietario.

Mancato ricambio generazionale: quando non c'è possibilità di garantire la continuità dell'impresa.

Avvicinamento all'età pensionabile: che è comunque strettamente legato al punto sopra.

Alcune statistiche riepilogative (questa la fonte)

Dai dati emersi riscontriamo che, fra gli imprenditori:

  • il 74% ha offerto consulenza ad altre aziende;
  • il 65% ha investito su un’altra impresa;
  • altri si sono attivati a favore di iniziative umanitarie;
  • oltre la metà degli intervistati ha creato un’azienda ex novo.

Dove cercare per vendere un'attività?

Il digitale ha preso il sopravvento escludendo quasi completamente il cartaceo quindi giornali e riviste. Ormai tutti eseguiamo ricerche da PC e da smartphone. Le ricerche più popolari riguardano: agenzie immobiliari; avvocati, commercialisti; mediatori. Addirittura qualcuno cerca anche i notai.

Tutte queste figure sopra citate svolgono un ruolo così importante al punto che ognuna di esse ha bisogno di generare sinergie con l'altra. Effettivamente, però, doverle interpellare tutte insieme risulterebbe scomodo sia in termini di tempo che pratici.

E poi c’è il fai da te!

Il fai da te è la parte più rischiosa - ad esempio attaccare un cartello con su scritto "vendesi attività". Ricordiamo, infatti, che la riservatezza resta un punto fondamentale nella compravendita di aziende.

Un'altra opzione è quella di mettere un annuncio su portali specifici. Non è sbagliato, come non lo è proporsi sul mercato, ma è rischioso dover gestire una trattativa sulla cessione di un'attività non avendo le conoscenze adeguate: ricordati che non è come vendere una casa.

Esistono diversi casi in cui alcune persone hanno venduto l'attività commerciale in completa autonomia e si sono ritrovati truffati e frodati. 

Notevole investimento di tempo: Curare la vendita di un'attività commerciale richiede molto tempo, dai primi contatti via mail e telefonici fino all'incontro.

Per cedere un'attività spesso saranno necessari numerosi appuntamenti con il potenziale acquirente che porteranno via inevitabilmente tempo alla propria attività e al quotidiano.

Chi scegliere per vendere attività commerciale?

Ricollegandoci al punto di prima è importante affidarsi a professionisti del settore che abbiano le conoscenze adeguate, l'esperienza ma sopratutto le sinergie giuste.

Ricordiamoci che una S.p.A. rimane ad oggi sinonimo di garanzia perché è una società controllate da studi di revisori dei conti. Ad esempio Consulting Italia Group S.p.A ha creato sinergie con unità locali dislocate e ha consolidato partnership con Rbc Consulting, società agenti d'affari in mediazione che sono un punto di riferimento per la vendita di attività commerciali.

L'importanza del marketing per vendere un'attività commerciale?

Nell'era del digital i giornali hanno ceduto il posto al web. Ci vuole anche marketing per poter vendere un'attività commerciale, ad oggi è il canale più sfruttato ma non basta mettere un annuncio su internet. Immagina di navigare con una canoa in mezzo all'oceano, per rendere l'idea. 

Consulting Italia Group ha un sito telematico con una banca dati dettagliata di attività di ogni tipo e dimensione come negozi, attività commerciali, industriali e artigianali, negozi, bar e ristoranti, tabaccherie, alberghi, agriturismi e aziende agricole, stabilimenti balneari, immobili e terreni e aziende di grandi dimensioni e fatturati.

Consultingitaliagroup.com vanta oltre 30.000 visite mensili, più di 500.000 invii anno tramite direct mail marketing, si avvale di corrispondenti dotati di comprovata affidabilità, inoltre presenzia a diversi incontri e eventi organizzati da Assolombarda Confindustria Monza e Brianza e Fondazione Italia Cina, restando sempre a stretto contatto con il mondo dell'imprenditoria e capi d’impresa.

Chiamaci adesso per un confronto, saremo lieti di darti una mano.