NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Quanti soldi prenderanno bar e ristoranti dai contributi a fondo perduto?

Quanti soldi prenderanno bar e ristoranti dai contributi a fondo perduto?
Tramite una manovra importante l’agenzia delle Entrate ha già disposto il pagamento di quasi un miliardo di euro a duecentoundicimila attività. Sono 726 milioni di euro quelli già erogati e destinati a 154.000 ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie.

Nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 dicembre Il consiglio dei ministri ha approvato il tanto atteso decreto ristori-bis per dare indennizzo alle attività colpite dalle restrizioni e chiusure in base all’area (colore) della regione per l’emergenza da covid-19. Intanto l’agenzia delle entrate ha già predisposto e fatto partire circa un miliardo di bonifici a oltre 211.000 attività per effetto del primo decreto ristori (Dl 137/2020). 726 milioni di euro sono stati già erogati e sono destinati a circa 154.000 ristoranti, bar , gelaterie pasticcerie. A livello territoriale sono 32mila i beneficiari con sede in Lombardia, più di 20.000 nel Lazio, 17.000 circa in quattro regioni: Veneto, Campania, Toscana ed Emilia Romagna. Circa 13mila in Sicilia e Puglia, oltre 5mila in Calabria e Marche. 

Erogazione contributi a fondo perduto del "decreto ristori" per regione

REGIONE              
BENEFICIARI              

IMPORTI IN Mln €








Abruzzo

5.134


21.9








Basilicata

1.947


7.8








Calabria 

5.506


19.4








Campania

17.055


72.6








Emilia Romagna

17.154


80.6








Friuli Venezia Giulia

4.612


20.7








Lazio

20.571


99.6








Liguria

7.901


37.5








Lombardia

32.345


154.9








Marche

5.514


26.6








Molise 

1.157


4.1








Piemonte

14.294


64.8








Puglia 

13.064


52.3








Sardegna

6.239


25








Sicilia

12.908


53.5








Toscana

16.637


83.1








Trentino Alto Adige

6.926


31.3








Umbria

3.262


16.3








Valle d’Aosta

1.134


5.2








Veneto

17.947


87.6








TOTALE

211.488


964,8


Fonte: Il sole 24 ore

Aiuti nel breve tempo

L’agenzia delle Entrate ha dichiarato tramite un comunicato stampa quanto segue “è stato possibile erogare i contributi in soli nove giorni dall'emanazione del decreto Ristori, grazie alla procedura informatica gestita dal partner tecnologico Sogei, e senza richiedere alcun adempimento ai contribuenti coinvolti che vedranno accreditarsi le somme maggiorate direttamente sul conto corrente indicato nella domanda relativa al primo contributo a fondo perduto previsto dal decreto Rilancio”.

Erogazione contributi a fondo perduto del "decreto ristori" per attività


ATTIVITÀ E CODICI ATECO              
BENEFICIARI              
IMPORTI IN Mln €







servizi di ristorazione

154.762

726.4







alloggio 

25.109

106.6







sportive, di intrattenimento e di divertimento 

8.839

48.1







creative, artistiche e di intrattenimento

2.935 

14.2







Trasporto

9.042

13.3







supporto e altri servizi di supporto alle imprese

1.482 

9.5







servizi per la persona

1.993

8.8







servizi delle agenzie di viaggio e attività connesse 

1.614

8.6







organizzazioni associative

1.532

7.6







lotterie, scommesse, case da gioco

1.478

7.4







professionali, scientifiche e tecniche

1.206

5.7







noleggio e leasing operativo

661 

3.7







produzione cinematografica, video e registrazioni 

549

3.5







Istruzione

286

1.4







TOTALE

211.488 

964,8


Fonte: Il sole 24 ore

A che attività saranno destinati i contributi a fondo perduto per i ristoratori?

A predominare nelle erogazioni, in virtù dei codici Ateco e delle percentuali previste dal primo decreto Ristori, sono stati 154.000 ristoranti, bar , gelaterie e pasticcerie, per la quale lo stato ha disposto bonifici per un importo di oltre 726 milioni di euro. Circa 25.000 sono i soggetti che offrono servizi di alloggio è stato disposto il pagamento di oltre 106 milioni di euro. Sono circa 9.000 i beneficiari che lavorano nelle attività sportive e di intrattenimento e anche del trasporto. Tra le altre imprese con più erogazioni si notano quelle di tipo artistico (2.935), quelle di supporto alle imprese (1.482) e quelle di tipo professionale (1.206).

Lombardia e Lazio in cima alle graduatorie dei beneficiari dei contributi a fondo perduto

Sono 32.345 i beneficiari con sede in Lombardia. Poi la regione Lazio, con 20.571 operatori economici, il Veneto (17.947), l'Emilia-Romagna (17.154) e la Campania (17.055). altre regioni spiccano come la Toscana, con 16.637, il Piemonte (14.294), la Puglia (13.064) e la Sicilia (12.908).