NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Rendiconto finanziario: definizione, esempio e come prepararne uno

Rendiconto finanziario: definizione, esempio e come prepararne uno

Che cos'è un rendiconto finanziario?

Un rendiconto finanziario, noto anche come rendiconto delle disponibilità, è un documento finanziario che mostra il flusso di cassa in entrata e in uscita dell'azienda durante un determinato periodo di tempo. Questo rapporto mostra la quantità di denaro che un'azienda riceve e spende in attività operative, di investimento e finanziarie. Il rendiconto finanziario è uno dei principali documenti, insieme al conto economico e al bilancio, utilizzati per valutare la situazione finanziaria di un'azienda.

Controllare l'ammontare di disponibilità della tua azienda può sembrare un compito enorme, però non necessariamente deve essere così. Preparare un rendiconto finanziario con regolarità ti dà una visione chiara e organizzata della situazione del tuo flusso di cassa, un elemento cruciale nelle tue finanze aziendali. Infatti, insieme al conto economico e al bilancio, un rendiconto finanziario, noto anche come rendiconto delle disponibilità, è uno dei tre principali bilanci della contabilità aziendale .

Pertanto, rivedere periodicamente il rendiconto finanziario è essenziale per assicurarsi che la vostra azienda è preparata per eventualità future. Detto questo, tuttavia, potresti chiederti: che cos'è esattamente un rendiconto finanziario e come funziona?

Siamo qui per aiutare. In questa guida, analizzeremo una definizione del rendiconto finanziario, discuteremo come appare questo rapporto finanziario e spiegheremo come prepararne uno per la vostra attività.

Definizione del rendiconto finanziario

Cominciamo con le basi.

In breve, un rendiconto finanziario (chiamato anche rendiconto delle disponibilità) è un documento finanziario che mostra come il denaro si è spostato dentro e fuori la tua attività durante un determinato periodo di tempo. Pertanto, il rendiconto finanziario viene utilizzato per valutare la quantità di liquidità generata dalla tua azienda e, quindi, come la tua azienda gestisce sia le spese che i debiti. In questo modo, il rendiconto finanziario insieme al conto economico e allo stato patrimoniale, facendo parte, insieme a questi due rapporti come uno dei tre principali bilanci aziendali di qualsiasi impresa.

Certamente, il rendiconto finanziario può essere uno dei report più importanti per indicare quanto sia finanziariamente sana un'azienda. In effetti, è molto probabile che sia gli investitori che i finanziatori desiderino vedere un rendiconto finanziario per poter determinare se lavorare o meno con la tua attività.

Come utilizzare un rendiconto finanziario

Quindi, prima di approfondire l'aspetto di un rendiconto finanziario, continuiamo con il nostro ultimo punto e spiegheremo ulteriormente in che modo te, così come le terze parti, userete il rendiconto finanziario della tua attività.

Innanzitutto, eseguire un'analisi del flusso di cassa consente di tenere traccia delle variazioni del saldo delle disponibilità della propria azienda durante un periodo specifico calcolando l'afflusso finanziario rispetto alle spese in contanti.

Questo procedimento ti aiuterà a identificare i modelli, non solo riguardo alla quantità di denaro in entrata e in uscita dalla tua attività, ma anche per cosa e quando sono state impiegate, consentendoti di pianificare in anticipo ed evitare di rimanere a corto di denaro quando arrivano le bollette e le buste paga.

Inoltre, come menzionato in precedenza, il tuo rendiconto finanziario ti fornirà anche un'istantanea della salute finanziaria della tua azienda: se le tue operazioni quotidiane (senza l'aiuto esterno di investitori o prestiti) generano abbastanza denaro per consentire all'azienda di sostenersi. Questa è la liquidità vera e propria della tua azienda, un fattore importante per il monitoraggio della longevità della tua attività.

Pertanto, è importante eseguire un rendiconto finanziario almeno su base mensile. Tuttavia, se hai avuto recenti problemi di liquidità, potrebbe essere utile tenere traccia del tuo flusso di cassa settimanalmente o anche quotidianamente per un po’: più spesso aggiorni il tuo rendiconto finanziario nel tempo, più evidenti saranno gli schemi di flussi di cassa nella tua attività e più sarai in grado di prevedere (e prepararti) ai tempi difficili.

Come abbiamo affermato in precedenza, il rendiconto finanziario è diverso sia da un conto economico sia da uno stato patrimoniale, ma insieme, questi tre bilanci costituiscono i documenti finanziari principali che mostrano non solo lo stato delle vostre finanze aziendali, ma sono anche quelli che un possibile investitore o finanziatore vorrà probabilmente vedere per determinare se investire o meno con la tua attività.

Un finanziatore, per esempio, utilizzerà il rendiconto finanziario e altri report per valutare l'affidabilità creditizia della tua azienda, in altre parole, la tua capacità di rimborsare qualsiasi debito assunto. Con gli investitori, questi documenti finanziari li aiuteranno a valutare se le vostre finanze aziendali sono sane e se siete sulla strada del successo e, quindi, se devono o meno investire.

Cosa include un rendiconto finanziario?

Tenendo presente questa panoramica, analizziamo l'aspetto di un rendiconto finanziario e cosa dovresti includere quando ne crei uno per la tua attività.

Come accennato, il rendiconto finanziario è fondamentalmente un'istantanea della situazione finanziaria della tua azienda il quale può essere presentato in due formati:

  • Rendiconto finanziario indiretto: il punto di partenza di un rendiconto finanziario indiretto è l'utile netto o perdita dal conto economico, quindi poiché un conto economico viene preparato in base alla competenza, si apportano rettifiche per ammortamenti, crediti, magazzino, debiti, e le spese maturate per arrivare al flusso derivante dalle attività operative.
  • Rendiconto finanziario diretto: anziché iniziare con un reddito netto, un rendiconto finanziario diretto elenca tutti i diversi tipi di importi (incassi) ricevuti dai clienti, nonché quelli pagati a dipendenti e venditori.

Alla fine, qualunque sia il metodo di presentazione che usi, il risultato finale dovrebbe essere lo stesso. Detto ciò, il metodo che scegli dipende da te: la maggior parte delle aziende utilizza il metodo indiretto, tuttavia, i commercialisti raccomandano il metodo diretto.

Ai fini di questa guida, ci concentreremo sul metodo indiretto perché è molto più comunemente usato.

Tenendo presente ciò, indipendentemente dal formato utilizzato, il rendiconto finanziario dovrebbe essere diviso in tre parti: liquidità associata alle attività operative, di investimento e finanziarie. Un'azienda sana guida i flussi di cassa dalle operazioni e reinveste il capitale: ciò significa che l'obbiettivo è vedere flussi finanziari netti positivi da operazioni e flussi finanziari in uscita per attività di investimento.

Ecco cosa dovrebbe contenere ciascuna di queste parti:

  • Attività operative: questa categoria copre le entrate e le spese aziendali quotidiane, come i ricavi delle vendite e i crediti pagati. le uscite possono includere buste paga, pagamenti ai fornitori, assicurazioni e imposte.
  • Attività di investimento: le uscite di investimenti coprono articoli con importi più grandi come l'acquisto di attrezzature o beni immobili. Si tratta di fonti e usi di denaro provenienti da investimenti a lungo termine di utilizzo nella tua azienda, piuttosto che acquisti quotidiani come forniture o beni per la rivendita. Ad esempio, se si affitta o vende attrezzature o beni immobiliari, tali proventi contano come afflusso di investimenti nell'analisi del flusso di cassa.
  • Attività di finanziamento: in questa categoria, segui il capitale in entrata proveniente dalla raccolta di fondi azionari o dai prestiti alle imprese come afflusso. Tutti i pagamenti effettuati su un prestito durante il periodo di riferimento o i dividendi pagati agli investitori verranno considerati come uscite in questa categoria.

Detto questo, è importante ricordare che il rendiconto finanziario riguarda solo le disponibilità (come assegni, conti bancari e altri). Ad esempio, se i tuoi crediti verso clienti aumentano, ciò significa che le vendite sono aumentate, ma non hai ricevuto contanti al momento della vendita. Di conseguenza, i crediti verso clienti verranno detratti dal tuo utile netto e verranno effettivamente trattati come deflussi di cassa sul tuo rendiconto finanziario. Al contrario, un aumento dei debiti si presenterà come un afflusso sul tuo rendiconto finanziario perché non hai ancora pagato quei beni o servizi.

Esempio di rendiconto finanziario

Ora che sappiamo quali parti costituiscono un rendiconto finanziario e come dovrebbe essere questo rendiconto finanziario, analizziamo un esempio.

Ecco un esempio di rendiconto finanziario indiretto, con un ricavo netto di € 150.000 come punto di partenza:

Esempio di rendiconto finanziario per il trimestre chiuso il 31 marzo 2020

  • Reddito netto € 150.000
  • Ammortamento € 50.000
  • Aumento dei crediti (€ 30.000)
  • Aumento del magazzino (€ 10.000)
  • Aumento dei debiti € 30.000
  • Diminuzione delle spese prepagate € 10.000
  • Diminuzione delle spese maturate (€ 10.000)

A-Flusso di cassa netto da attività operative € 190.000

  • Aumento degli investimenti (€ 50.000)
  • Aumento di proprietà, impianti e macchinari (€ 100.000)
  • Vendite di immobili, impianti e macchinari € 20.000

B-Flusso di cassa netto da attività di investimento (€ 130.000)

  • Flusso di cassa netto da attività di investimento (€ 130.000)
  • Rimborso di prestiti commerciali (€ 25.000)
  • Nuovo prestito commerciale ricevuto € 50.000
  • Spese di interessi (€ 5.000)
  • Dividendi pagati (€ 50.000)

C-Flusso di cassa netto da attività di finanziamento (€ 30.000)

(A-B-C) Saldo netto di cassa € 30.000

Come si può vedere in questo esempio di rendiconto finanziario, le voci sono suddivise in tre categorie: attività operative, di investimento e finanziarie e si concludono con un saldo di cassa netto. Questa società aveva un flusso di cassa netto positivo alla fine del primo trimestre dell'anno. La maggior parte degli afflussi di cassa positivi provenivano da attività operative (€ 190.000), il che è un buon segno. La società ha anche fatto alcuni buoni investimenti a lungo termine in impianti, immobili e attrezzature. Inoltre, l'attività non sembra prendere in prestito importi altissimi.

Detto questo, è importante notare che sebbene l' ammortamento appaia sul rendiconto finanziario, l'ammortamento non è una fonte di liquidità per un'azienda. Tuttavia, è elencato nel rendiconto finanziario indiretto per adeguare l'utile netto, che viene ridotto delle spese di ammortamento a conto economico.

Tenendo presente tutto ciò, se stai cercando di ottenere ancora di più dal tuo rendiconto finanziario, puoi eseguire un'analisi con formato comune sul tuo bilancio. Con l'analisi con formato comune, sarai in grado di vedere quale percentuale delle entrate nette è composta da ciascun elemento nel tuo rendiconto finanziario. Questo tipo di analisi ti consentirà di prendere decisioni consapevoli su dove aumentare la spesa e dove ridurre.

Sulla base di questa suddivisione, è necessario avere un'idea abbastanza completa delle parti che compongono un rendiconto finanziario.

Come preparare un rendiconto finanziario

Quindi, ora che sai cos'è un rendiconto finanziario e come funziona, probabilmente ti starai chiedendo come prepararne effettivamente uno. Ovviamente puoi usare un modello adeguato alla tua attività, e inserire i numeri richiesti, compilando manualmente il foglio di calcolo e completando così il tuo rendiconto finanziario.

Forse il modo migliore, tuttavia, per preparare un rendiconto finanziario, è utilizzare un software di contabilità automatizzata. Un software di contabilità, ti consentirà di conservare i tuoi libri contabili, con tutte le voci necessarie per un rendiconto finanziario. Quindi, sarai effettivamente in grado di generare automaticamente questo rendiconto finanziario attraverso la tua piattaforma software. Il software di contabilità effettuerà i calcoli necessari per te e potrai pianificare rendiconti finanziari settimanali o mensili.

Tutto quello che devi fare è individuare la funzione di analisi del flusso di cassa del tuo software di contabilità e iniziare inserendo il reddito netto e il saldo di cassa della tua azienda all'inizio del periodo di monitoraggio. Questo numero dovrebbe includere tutti i saldi dei conti bancari della tua azienda, nonché qualsiasi piccola somma di denaro.

Ottenere il massimo dal tuo rendiconto finanziario

Una volta che hai imparato come preparare il tuo rendiconto finanziario, vorrai sapere come trarne il massimo.

Come puoi utilizzare questo rapporto per informare meglio le tue decisioni di spesa e di vendita?

Per iniziare, puoi semplicemente verificare se il tuo flusso di cassa durante il periodo di analisi è stato positivo o negativo. Se si riscontra un andamento del flusso di cassa negativo per diversi mesi, probabilmente è il momento di attuare misure di riduzione dei costi o di sviluppo delle entrate per lavorare verso un flusso di cassa positivo. Potresti considerare di aumentare i prezzi, ridurre le scorte in eccesso, cambiare le tattiche di marketing o adeguare il tuo programma del personale per riallineare il flusso di cassa in una direzione migliore.

Detto questo, i dati dell'analisi del flusso di cassa possono anche aiutarti a misurare altre aree della situazione finanziaria della tua azienda. Ad esempio, puoi esaminare il rapporto tra il flusso di cassa delle tue attività operative (spese e entrate giornaliere) e il ricavo netto per vedere quanto denaro dalle vendite stanno entrando in tasca alla tua azienda piuttosto che dalle spese generali. In definitiva, vuoi che il tuo flusso di cassa aumenti all'aumentare delle vendite, il che significa che il tuo profitto dalle vendite è stabile.

Dopo aver imparato le basi del controllo e dell'analisi del flusso di cassa della tua azienda, potresti voler indagare su alcuni dati più complessi, come il flusso di cassa libero per la tua azienda, un numero importante per finanziatori e altri che potrebbero considerare di investire nella tua attività. Queste analisi dei flussi di cassa di livello superiore possono offrirti una visione totale delle finanze della tua azienda.

Rendiconto finanziario: considerazioni di fondo

Alla fine, è importante capire come funziona un rendiconto finanziario e come prepararne uno per l'azienda. Come uno dei tre principali bilanci, ancora una volta insieme al conto economico e allo stato patrimoniale, il rendiconto finanziario ti aiuterà a valutare lo stato finanziario della tua impresa inoltre potrai utilizzare questo report per far crescere la tua attività, trovare investitori e garantire qualsiasi finanziamento aggiuntivo di cui hai bisogno.