Economia

5 modi per risolvere i problemi comuni di flusso di cassa prima che sia troppo tardi

5 modi per risolvere i problemi comuni di flusso di cassa prima che sia troppo tardi

Circa il 21% delle piccole imprese sono state chiuse l’anno scorso (2019) solo in Lombardia, ma non per mancanza di clienti. Il numero uno dei motivi per cui le piccole imprese falliscono è il flusso di cassa. La buona notizia è che c’è qualcosa che puoi fare al riguardo. Analizziamo alcune delle cause più probabili dei problemi di flusso di cassa delle piccole imprese oltre ad alcuni suggerimenti per gestirle prima che sia troppo tardi.

Margini a basso profitto

Potresti avere una piccola attività e la più redditizia della città, ma puoi ancora affrontare problemi di flusso di cassa. Questo perché i profitti hanno poco a che fare con la tua capacità di pagare le spese. Ma se i tuoi margini di profitto sono bassi, anche i tuoi margini lordi ne risentiranno. Questo può avere un effetto a catena sul flusso di cassa, soprattutto se non si fa nulla a riguardo quando le spese iniziano ad arrivare.

Per aiutare ad affrontare il problema dei margini a basso profitto, è utile fare un’analisi del costo della produzione. Questo ti aiuterà a valutare al meglio la redditività dei tuoi prodotti e dirti quali tipi di prodotti abbandonare.

Spese generali elevate

Se le spese generali sono elevate, consumerai rapidamente la quantità di denaro della tua azienda. Questi possono includere costi di veicoli, locazioni commerciali, apparecchiature per ufficio e così via.

Rivedi regolarmente queste spese e cerca modi per ridurre al minimo o eliminare i costi non necessari.

Imposte fiscali elevate

Se senti il colpo ogni mese, anche se i tuoi margini sono buoni e le spese sono sotto controllo, potresti voler parlare con il tuo commercialista. In primo luogo, per essere sicuro di massimizzare le detrazioni consentite e i crediti d’imposta e, in secondo luogo, potresti voler discutere della tua struttura aziendale.

Ad esempio, se si opera come unico proprietario, è possibile ridurre il reddito imponibile costituendo una srl. Non è per tutti e comporta delle responsabilità amministrative, ma potrebbe aiutare a ridurre le maggiori imposte sul reddito e sul lavoro autonomo che si pagano.

Termini di fatturazione netti per 30 giorni

La maggior parte delle aziende applica una politica di fatturazione netta 15-30 giorni, ma sappiamo tutti che non è sempre così. Alcuni clienti semplicemente non pagano in tempo, mentre altri, in particolare i clienti aziendali più grandi, insistono su cicli di pagamento di 60 o addirittura 90 giorni. Questo può davvero complicare il flusso di cassa delle piccole imprese.

Che cosa si può fare?

Migliorare il processo di riscossione, offrendo incentivi per i clienti che pagano in anticipo, ricevendo pagamenti elettronicamente, possono contribuire ad accelerare il processo di pagamento. Un’altra tattica è quella di negoziare anticipatamente i pagamenti, nel senso che si fattura quando si completano determinati passaggi in un progetto, piuttosto che attendere fino al suo completamento (che potrebbe richiedere un’eternità).

Un’altra opzione è quella di accettare solo termini di 30 giorni se il cliente ha un buon credito.

Inventario non necessario

Raccogliere denaro in azioni che non è possibile spostare è un killer del flusso di cassa. Le vendite e gli sconti sono un buon modo per spostare le scorte (se i tuoi margini sono in grado di tollerarlo), ma cerca di mantenere il tuo magazzino ben rifornito in modo da poter soddisfare bene la domanda.

Se un prodotto risulta essere molto richiesto, fai sapere ai tuoi clienti che li contatterai quando l’articolo sarà di nuovo disponibile (anche un ottimo modo per ottenere i loro dettagli di contatto per il marketing in futuro) e dai a loro qualcosa in più per la loro pazienza (se te lo puoi permettere). In alternativa, non acquistare inventario fino a quando non hai ricevuto un ordine confermato da un cliente.

Le app possono anche aiutarti a tenere d’occhio i movimenti dell’inventario e il loro impatto sul flusso di cassa, queste, ad esempio, tengono traccia del ciclo di vita dell’inventario (comprese le unità acquistate, spostate, spedite, il prezzo di acquisto e il profitto).

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
1
Interessante
1
Wow
1
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Economia