NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Conto economico: cos'è e come prepararne uno come un professionista

Conto economico: cos'è e come prepararne uno come un professionista

Quando gestisci un'azienda, il tuo conto economico dovrebbe essere il bilancio con cui hai più familiarità. In un mondo perfetto, il tuo conto economico è una risorsa aggiornata su richiesta per sapere quanto guadagna la tua azienda in un determinato periodo di tempo. Inoltre, un conto economico (noto anche come conto utile e perdite) sarà un documento cruciale per i vari processi finanziari delle aziende, come la richiesta di finanziamenti per le imprese.

E per qualcosa di così vitale per le finanze della tua azienda, un conto economico è straordinariamente facile da capire. Soprattutto se hai familiarità con le finanze delle imprese come la maggior parte degli imprenditori, il concetto di base dietro un conto economico è abbastanza facile da capire:

Tutti i tuoi profitti - Tutte le tue spese = reddito netto

Abbastanza facile, vero? Probabilmente ti starai chiedendo: come scriveremo un intero articolo su un concetto così semplice come un conto economico. Ma resta con noi: ci sono altri modi di vedere questo report:

Utile - Costo delle merci vendute = Utile lordo

Utile lordo - Spese = Utile netto

O anche:

Entrate nette - Costo netto delle merci vendute = Utile lordo

Hai capito il punto: al di là del concetto di base dietro un conto economico, le cose possono diventare un po' più complicate della semplice differenza tra entrate totali e spese totali. E siamo qui per chiarire questa complicazione aggiuntiva dietro il conto economico.

Comprensione della complessità oltre il conto economico di ciascuna impresa

All'inizio, il conto economico sembra molto semplice per la maggior parte delle imprese, ma a seconda del modello di business, può essere infinitamente più complesso di quanto ci si aspetterebbe. Prima di immergerci in tutti i dettagli su come possono sorgere queste complessità, vogliamo far capire l'importanza dei costi della produzione.

Ad esempio, stai gestendo una società di vendita al dettaglio. Il trasporto pagato per ottenere l'inventario nel magazzino prima della vendita è un costo della produzione. Il trasporto che paghi per spedire la merce ai tuoi clienti non è costo della produzione.

Il costo della produzione è definito come tutti i costi necessari per preparare la merce per la vendita. Al momento della spedizione al cliente, i prodotti sono stati venduti, il che significa che erano già "pronti per la vendita" al momento della spedizione. Questa è una spesa di vendita, non un costo della produzione, queste differenze rendono il conto economico propenso a errori di classificazione e di conseguenza a future complicazioni amministrative.

Preparare il conto economico in modo accurato

Per quanto riguarda la domanda su come preparare un conto economico, è necessario avviare questo processo pensando a chi guarderà il conto economico che si sta preparando. Se lo usi principalmente per scopi interni, per prendere decisioni sulla società.

Il più delle volte, l'unica persona al di fuori della tua azienda che guarderà i conti interni è il tuo commercialista. Senza dubbio ti fornirà alcune indicazioni su ciò che devi vedere nel tuo conto economico al fine di ottenere la dichiarazione dei redditi. Al di fuori di ciò che le esigenze fiscali della tua azienda preparano dal tuo conto economico, dipenderà principalmente da te. Prepara il tuo conto economico in base a ciò che ritieni ti dia le migliori informazioni.

Se la tua azienda non ha inventario

Tecnicamente, se vendi il tuo inventario già in magazzino, non hai costo della produzione. Tuttavia, molte aziende basate sui servizi utilizzano la sezione costo della produzione del loro conto economico per descrivere le "spese dirette". Queste sono le spese che sarebbero sostenute solo se le entrate fossero state ottenute attraverso i servizi in questione. Ad esempio, una società di contabilità potrebbe mostrare gli stipendi che pagano ai loro contabili come costo della produzione, in modo che possano vedere un numero di profitto lordo che mostra specificamente quanti soldi stanno facendo sui loro dipendenti.

Se hai un finanziamento

I contratti di finanziamento - che è necessario seguire se si dispone di un mutuo o un prestito con la propria banca  potrebbero influire sul modo in cui si strutturano i conti, anche se molto probabilmente avrà un impatto sul bilancio piuttosto che sul conto economico. Detto questo, ci sono alcune metriche che potrebbero richiedere particolare attenzione nel tuo conto economico se hai un prestito bancario o mutuo. Qualsiasi rapporto che coinvolge "rendimento", come "ritorno sull'investimento" o "ritorno sugli attivi", significa che stiamo inserendo il reddito netto nel numeratore. La domanda diventa: quali cose dovrebbero essere incluse nel "reddito operativo" e quali cose dovrebbero essere collocate "sotto la linea?" Dovrai prestare molta attenzione a queste domande di numeratore e denominatore mentre crei il tuo conto economico se la tua attività ha un finanziamento.

Se lavori con gli investitori

Gli investitori spesso vogliono vedere quello che viene chiamato EBITDA, che è un tipo di conto economico che mostra gli utili prima di interessi, imposte, deprezzamenti e ammortamenti. E questo semplicemente perché gli investitori vogliono vedere come stanno andando gli affari. Inoltre fornisce agli investitori (e forse anche ai finanziatori) un quadro più chiaro di come l'azienda stia realmente operando senza dover incorporare tonnellate di numeri di distrazione. In casi come questi, si desidera impostare questi conti esclusi come "Altri ricavi / spese" in modo che vengano visualizzati nella parte inferiore del conto economico, "sotto la riga", dove la riga è l'utile operativo o netto reddito ordinario.

Lavorare con un professionista contabile per preparare il conto economico

Per aiutarti a capire come dovrebbe apparire il tuo conto economico, ti suggeriamo di lavorare con un professionista della contabilità in grado di esaminare le tue esigenze specifiche. In effetti, quando si imposta un piano contabile per le nuove società, i contabili in genere iniziano con il piano contabile più semplice. Ciò consente loro di creare ciò di cui hanno bisogno. Attraverso questo processo, il piano dei conti e di conseguenza, le relazioni finanziarie e le dichiarazioni dei redditi, prendono forma in base alle esigenze che sorgono man mano che avanzano e registrano le transazioni finanziarie.

Alla fine, ciò che i contabili desiderano da un conto economico è semplice: qualcosa che fornisce loro un quadro chiaro della performance finanziaria di una società e un quadro generale dell'attività, in un arco di tempo e in qualsiasi momento. Per quanto riguarda la revisione, i contabili hanno bisogno di qualcosa che presenti accuratamente il quadro finanziario di un'azienda sotto tutti gli aspetti rilevanti.

L'ultima parola sulle dichiarazioni dei redditi per le imprese

Come proprietario di un’impresa, quando guardi il tuo conto economico, dovresti essere in grado di avere la sensazione che "sembra giusto".

E anche se i proprietari di imprese in genere non sono ragionieri, quando i proprietari delle imprese dicono a un commercialista che un conto economico non sembra giusto, un commercialista ci crederà. Quindi, un buon ragioniere scaverà e scoprirà dove potrebbe essere l'errore e perché.

Successivamente, un contabile può correggere tutto ciò che deve essere corretto, o semplicemente ottenere chiarimenti sul fatto che sia effettivamente corretto.

Quindi, il tuo conto economico ti sembra giusto? puoi procedere ad analizzare, insieme agli altri documenti del bilancio, la tua situazione finanziaria e soprattutto quanto guadagna la tua azienda in un determinato momento. Tutto ciò ti aiuterà a sviluppare futuri progetti, in casi di investimenti, ma l'aspetto più importante è avere sotto controllo le tue finanze aziendali.