NEWS

Informazioni, aggiornamenti e notizie dalla nostra redazione

Levata cosa significa per un tabaccaio?

Levata cosa significa per un tabaccaio?
Se hai intenzione di aprire una tabaccheria o comprarne una già esistente sappi che, come in ogni settore, ci saranno dei termini specifici da imparare. Levata cosa significa, ad esempio, per un tabaccaio?

Prima di definirla dobbiamo fare un’introduzione sull’approvvigionamento delle sigarette e del resto dei prodotti da fumo. Questo va eseguito attraverso i depositari autorizzati dall’AAMS (Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato). Alcuni – ovvero i Depositi Fiscali Privati - trattano solo prodotti specifici come i sigari. La distribuzione dei prodotti da fumo è gestita da Logista Italia che si avvale di una rete di Depositi Fiscali Territoriali e Depositi Fiscali Locali. I primi li tratta direttamente, gli altri li delega. 

Levata cosa significa 

Detto ciò passiamo al significato di levata: viene indicato così l’approvvigionamento del tabacco presso il deposito fiscale (il negozio del tabaccaio). Può avvenire ogni settimana o ogni quindici giorni, in base alle esigenze dell’attività commerciale. Se per un incremento di vendite questa dovesse restare senza sigarette, il titolare può eseguire una “levata integrativa” anticipata. La comunicazione andrà fatta tramite fax oppure on-line dal portale di Logista Italia. L’ordine, in casi eccezionali e per piccoli quantitativi di prodotto, può essere eseguito anche con un paio d’ore d’anticipo. Sarà evaso compatibilmente con gli orari di apertura del deposito. 

I tabacchi si pagano in anticipo 

I tabacchi prenotati vanno pagati prima dell’arrivo del fornitore.  Il richiedente potrà saldare con addebito bancario, bollettino postale o attraverso fido tabacchi (che permette di posticipare il pagamento di una settimana) da richiedere alla propria banca o a Ecomap (Ente Cooperativo Mutuo di Assistenza e Previdenza).  Il Deposito consegnerà la merce direttamente in negozio e il tabaccaio dovrà dare l’attestato di pagamento al trasportatore. 

Cosa si fa se alcuni tabacchi vengono radiati dall’AAMS? 

Succede, a volte, che alcuni prodotti di tabacco lavorato vengano radiati. In questi casi il rivenditore può chiedere (ma non ne ha l’obbligo) di riportarli presso il deposito di distribuzione per beneficiare di un buono di credito relativo alla sola quota fiscale. Si ha diritto al buono solo se il prodotto viene consegnato entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di radiazione.

Finisce qui il nostro approfondimento riguardo il significato della parola levata. Se desideri maggiori informazioni riguardo l’acquisto di una tabaccheria già esistente contatta uno dei nostri consulenti.