Impresa

Fasi del processo di vendita e acquisto di un’impresa

Fasi del processo di vendita e acquisto di un’impresa

Cosa deve fare un imprenditore che ha deciso di vendere o acquisire un’azienda? Quali mosse sono necessarie perché tutto vada avanti senza problemi? Oggi analizzeremo, in linee generali, le fasi del processo di vendita e acquisto di un’impresa considerando il supporto di un consulente.

Se siete giunti sul nostro blog avete in mente un investimento del genere. Cedere o comprare un’azienda richiede una certa energia e un buon impegno economico: non è un’operazione da fare con leggerezza e senza strategia. Dovrete analizzare dei dati, pianificare la trattativa, essere empatici e curare la comunicazione con la controparte, gestire un bel po’ di pratiche burocratiche. In entrambi i casi l’assistenza di un consulente, perché tutto sia eseguito con correttezza, sarà fondamentale.

Fasi del processo di vendita

1 – Analisi dell’azienda in cessione
La prima cosa che farà il vostro consulente sarà analizzare l’impresa che avete deciso di cedere, valutandone soprattutto i punti di forza. Su questi, infatti, dovrete far leva durante la negoziazione.

2 – Elaborazione scheda tecnica
Ottenuti i dati, saranno trasferiti su una scheda tecnica contenente tutte le informazioni d’interesse per i candidati all’acquisto. Prendere coscienza del reale valore della vostra impresa – dati alla mano – vi aiuterà a selezionare solo un certo flusso di investitori. Questi dovranno essere il più possibile in target con la vostra proposta, per evitare perdite di tempo. Fatto ciò, firmerete una lettera d’incarico di vendita confermando il ruolo del vostro consulente.

3 – Selezione dei candidati e incontro
Sarà il consulente a individuare i potenziali compratori, eseguendo una ricerca personalizzata e mirata, a garanzia di colloqui con candidati realmente interessati e motivati.

4 – Lettera d’intenti e atto notarile
Se l’incontro avrà portato buoni frutti, l’accordo fra le parti sarà riportato su una lettera d’intenti: è un vero e proprio documento con cui l’investitore s’impegna ad acquistare e il cessionario a vendere. Questa – corredata di caparra – conterrà tutti i dettagli e le clausole che regolano la compravendita dell’impresa interessata. Seguirà un atto notarile, pubblico, grazie al quale la vendita sarà ufficializzata e la proprietà trasferita. L’atto dettaglierà tutte le clausole della trattativa, indicandone le condizioni stabilite.

LEGGI ANCHE  Guida ai tipi di successione aziendale (Parte II)

Ultimi suggerimenti sul processo di vendita

Non dimenticate di:

  • Redigere un piano d’impresa riguardante gli anni successivi alla vendita, per mostrare all’acquirente quanto la vostra azienda è in grado di generare valore.
  • Sviluppare più di un incontro negoziale. Vi aiuterà a condurre ciascuna trattativa in modo più sereno e senza l’ansia di finalizzare a tutti i costi, consapevoli di avere altre possibilità.

Fasi del processo di acquisto

Come ci si comporta, invece, quando si è interessati a incrementare il proprio business investendo su un’azienda in cessione? L’acquisto va valutato con attenzione, senza colpi di testa o slanci d’entusiasmo. Prima di passare agli step che sintetizzano il percorso d’acquisto, dunque, vi diamo qualche dritta.

Rinunciate all’investimento quando:
✓ La controparte non fornisce garanzie contrattuali sulle poste contabili dell’azienda.
✓ Intuite che l’impresa manca di strategie opportune e management.
✓ La controparte sopravvaluta le sinergie aziendali.
✓ Studiando il mercato di riferimento, vi accorgete di cambiamenti radicali che non favoriscono il vostro investimento.

Dopo aver verificato la serietà d’intendimenti, dunque, potrete passare alle vere e proprie fasi del processo di acquisto di un’impresa.

1 – Riservatezza dei dati
Chi rileva del tutto o in parte un’azienda, deve sottoscrivere un impegno riguardante il mantenimento della segretezza di tutte le informazioni di cui verrà a conoscenza, durante uno o più colloqui col venditore.

2 – Analisi delle informazioni
Durante gli incontri il consulente vi aiuterà ad analizzare ogni tipo di informazione fornita sull’azienda in fase di cessione. Ricordate che la controparte – se a sua volta assistita da un professionista valido – conoscerà benissimo le vostre intenzioni e potenzialità economiche.

LEGGI ANCHE  Cos'è il rifinanziamento del debito?

3 – Lettera d’intenti e atto notarile
Ne abbiamo già parlato esponendo le fasi del processo di vendita. Se la negoziazione avrà avuto un esito positivo, sarà redatto un documento a garanzia di entrambi i contraenti. La parte venditrice accetterà ogni termine e condizione contrattuale: se anche voi sarete d’accordo l’operazione di compravendita sarà stata impostata.
L’atto notarile finalizzerà l’accordo indicando tutte le clausole che regolano il contratto. Compratore e acquirente firmeranno tutti i documenti necessari a regolarizzare la vendita e a trasferire la proprietà.

Che ne pensate? Avete bisogno dell’aiuto di un consulente specializzato in compravendita di imprese? Siamo a vostra disposizione per qualsiasi informazione in merito, contattateci adesso

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
0
Interessante
0
Wow
0
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Impresa