Economia

Come calcolare il flusso di cassa per la tua azienda

Come calcolare il flusso di cassa: 4 formule da utilizzare

1. Flusso di cassa = Cassa da attività operative + (-) Cassa da attività di investimento + Cassa da attività di finanziamento
2. Previsione del flusso di cassa = Cassa iniziale + Afflussi previsti – Deflussi previsti
3. Flusso di cassa operativo = Utile netto + Spese non monetarie – Aumenti del capitale circolante
4. Flusso di cassa attualizzato = Somma del flusso di cassa nel periodo ÷ (1 + Tasso di sconto) ^ Numero periodo

Quando si tratta della contabilità aziendale, esistono diverse formule e dichiarazioni che è possibile utilizzare per valutare la propria situazione finanziaria. Fortunatamente, se si utilizza un software automatizzato di contabilità, estrarre i report e fare calcoli finanziari è relativamente più semplice. Tuttavia, anche se utilizzi una piattaforma software, è comunque importante capire come calcolare alcune delle metriche più significative che servono come controllare la situazione finanziaria della tua azienda, come è il flusso di cassa.

Sapere come calcolare il flusso di cassa può essere utile se gestisci le tue finanze attraverso un programma di fogli di calcolo, come Excel, o semplicemente con l’automazione di un software di contabilità, soprattutto perché il calcolo del tuo flusso di cassa può mostra la situazione finanziaria della tua azienda e hai un’idea di cosa dovresti fare per crescere.

In questa guida, spiegheremo quattro formule che possono essere utilizzate per calcolare il flusso di cassa, come funzionano e come è possibile utilizzare ciascun risultato per prendere le decisioni finanziarie della tua attività.

Osservazioni

È più facile pensare al flusso di cassa come alla quantità netta di denaro che entra e esce da un’azienda in qualsiasi momento. In questo modo, l’esecuzione di un’analisi del flusso di cassa può darvi un’idea migliore della liquidità, flessibilità e prestazioni finanziarie complessive della vostra azienda.

Detto questo, tuttavia, in realtà ci sono diversi modi per calcolare il flusso di cassa, a seconda del tipo di analisi che stai cercando di eseguire e della formula specifica del flusso di cassa che usi. Di seguito, spiegheremo come calcolarlo nei quattro modi diversi che ci sono:

Come calcolare il flusso di cassa con un rendiconto finanziario

In primo luogo, discutiamo come calcolare il flusso di cassa nel modo più comune, attraverso un rendiconto finanziario, chiamato anche un rendiconto delle disponibilità. Il rendiconto finanziario mostra il flusso di cassa in entrata e in uscita dall’azienda durante un determinato periodo di tempo ed è uno dei tre principali bilanci finanziari della contabilità aziendale.

Detto questo, per calcolare il flusso di cassa, utilizzerai la seguente formula:

Liquidità da attività operative + (-) Liquidità da attività di investimento + (-) Liquidità da attività di finanziamento + Saldo iniziale di cassa = Saldo totale di cassa

Per iniziare, è importante sapere che questa formula del flusso di cassa utilizza le informazioni sia di utile e perdite e sia dello stato patrimoniale per mostrare le fonti di afflussi e deflussi di cassa durante un periodo specifico.

Da queste affermazioni, quindi, sarai in grado di estrarre e collegare i dati nella formula precedente:

  • Attività operative : denaro generato o utilizzato per eseguire le operazioni quotidiane della tua attività.
  • Attività di investimento : liquidità utilizzata per investire in attività come titoli, obbligazioni, attrezzature o altre attività fisse e liquidità generata dalla vendita di questi tipi di attività.
  • Attività di finanziamento : liquidità generata da prestiti o conferimenti di capitale da parte dei proprietari e pagamenti effettuati per ridurre il totale dei prestiti o pagare distribuzioni o dividendi agli azionisti o ai proprietari.
LEGGI ANCHE  Come scrivere un business plan in 8 passaggi

Vediamo un esempio: la società A ha un profitto annuo di € 125.000, ma solo € 5.000 in banca alla fine dell’anno. Possiamo usare la formula del flusso di cassa per avere un’idea più chiara del perché questo sia il caso e illustrare la differenza tra flusso di cassa e profitto. Come vedrai nella esempio di seguito:

Flusso da attività operative: € 75.000 + (-) Flusso da attività di investimento: € 45.000 + (-) Flusso da attività finanziarie € 35.000 + Saldo di cassa iniziale: € 10.000 = Saldo di cassa finale: € 5.000

Utile netto€.125.000
Meno entrate non ancora pagate dai clienti€.75.000
Più i debiti non ancora pagate ai fornitori

€.25.000
Totale flusso da attività operative€.75.000
Investimento in attrezzature
€.45.000
Totale flusso di cassa dagli investimenti
€.45.000
Prelevamenti del proprietario
€.35.000
Totale flusso di cassa dalle attività finanziarie
€.35.000
Più contanti iniziali
€.10.000
Liquidità finale€.5.000

Pertanto, l’utilizzo della formula del flusso di cassa per creare questa valutazione mostra come la Società A sta gestendo il proprio denaro e, più specificamente, quali tipi di attività stanno contribuendo agli afflussi e deflussi di cassa. Valutando questa affermazione, la Società A può determinare cosa devono fare per aumentare il loro flusso di cassa e far crescere la propria attività.
Per spiegare più dettagliatamente, sebbene la società A fosse redditizia, alla fine dell’anno avevano ancora € 75.000 non riscossi dai loro clienti e debitori verso fornitori di € 25.000. Queste transazioni non monetarie generano un reddito base di soli € 75.000 per il periodo. Hanno anche usato € 45.000 per acquistare nuove attrezzature e il proprietario ne ha prelevato € 35.000, che alla fine dell’anno ha lasciato in banca come risultato solo € 5.000.

In questo modo, imparerai a calcolare il flusso di cassa creando un rendiconto finanziario che è una parte essenziale della gestione delle finanze aziendali.

Come calcolare il flusso utilizzando una previsione del flusso di cassa

Sebbene la creazione di un rendiconto finanziario, utilizzando la formula corrispondente sia forse il modo più comune per calcolare il flusso di cassa, devi sapere però che non è l’unico modo esistente. Mentre il rendiconto finanziario mostra lo stato di cassa della propria attività in un determinato momento, una previsione del flusso di cassa può aiutare la propria impresa a prevedere quale sarà il proprio saldo di cassa in futuro.

Questo rapporto può aiutarti a determinare se la tua azienda sarà in grado di adempiere ai propri obblighi finanziari prendendo in considerazione il saldo di cassa corrente e aggiungendo o sottraendo i futuri afflussi e deflussi di cassa previsti. Una previsione del flusso di cassa è un ottimo calcolatore finanziario in quanto è orientata al futuro e può aiutarti a prendere decisioni per l’azienda, come ad esempio se è un buon momento per considerare di fare un investimento o cercare finanziamenti, prestiti di flussi di cassa, vendite di immobili o investitori.

Considerando tutto ciò, ti spieghiamo come calcolare il flusso di cassa per il futuro:

Inizierai con il tuo saldo di cassa attuale e aggiungerai la quantità di denaro che ti aspetti di ricevere durante il periodo di previsione. Potrebbe trattarsi di crediti da clienti, proventi da prestiti o entrate da investitori.

Quindi, verranno detratti i deflussi di cassa previsti per il periodo, inclusi elementi quali fatture non pagate a fornitori, pagamenti di prestiti, buste paga e altre spese fisse che devono essere pagate durante il periodo. Una previsione di flusso di cassa viene generalmente segnalata da un periodo specifico, ad esempio una settimana, un mese o un trimestre.

La formula del flusso di cassa per la previsione sarà la seguente:

Contanti iniziali + Afflussi previsti – Deflussi previsti = Liquidità finale

Per chiarire, diamo un’occhiata all’esempio mostrato: La società A vuole acquistare una nuova macchina per € 25.000 al fine di aumentare la produzione per soddisfare le richieste dei clienti e devono decidere se finanziare l’acquisto o pagare in contanti. Ad ogni modo, la banca richiede di mantenere sempre un saldo di € 15.000 nel loro conto. Il proprietario sa come calcolare il flusso di cassa e ha effettuato un’analisi degli afflussi e deflussi di cassa previsti per le prossime sei settimane.

LEGGI ANCHE  Le funzioni di Borsa Italiana

Come puoi vedere, usando la formula:

Contanti iniziale: € 20.000 + Afflussi previsti : € 35.000 – Deflussi previsti : € 34.985 = Liquidità finale: € 20.015

può prevedere il saldo di cassa finale per ogni settimana.

 1 Week2 Week3 Week4 Week5 Week6 Week
Afflusso di cassa
Crediti verso clienti35.00027.50036.50038.00024.50032.000
Totale afflusso di cassa35.00027.50036.50038.00024.50032.000
Deflussi di cassa
Costi di produzione12.2509.62512.77513.3008.57511.200
Libro paghe7.7006.0508.0308.3605.3907.040
Affitto12.0012.000
Altri1.0508251.0951.140735960
Finanziamenti passivi9854.750
Interessi passivi bancari15.25012.500
Prelievi del titolare1.0001.0001.0001.0001.0001.000
Totale dei flussi di cassa34.98532.75027.65023.80027.70032.700
Flusso di cassa netto15-5.2508.85014.200-3.200-700
Saldo flusso di cassa iniziale20.00020.01514.76523.61537.81534.615
Saldo flusso di casa finale20.01514.76523.61537.81534.61533.915

Nel complesso, quindi, questa previsione indica alcune cose:

  • Nella seconda settimana, il saldo in contanti dovrebbe scendere al di sotto del saldo minimo di € 15.000 richiesto dalla banca, quindi forse il proprietario può differire il suo sorteggio di € 1.000 fino alla terza settimana quando c’è un surplus di denaro.
  • Il saldo finale alla fine della settimana sei è € 33.915, che è solo € 18.915 in più rispetto al saldo minimo richiesto e, pertanto, non lascia abbastanza denaro per acquistare l’attrezzatura.

Sapendo come calcolare il flusso di cassa e preparando la previsione del flusso di cassa, la Società A determina che per acquistare la macchina nelle prossime sei settimane, devono cercare finanziamenti esterni per almeno parte dell’acquisto in modo da poter mantenere il minimo richiesto ed essere in grado di soddisfare gli altri obblighi finanziari.

Come puoi vedere, una formula del flusso di cassa come quella utilizzata in una previsione del flusso di cassa può essere essenziale per aiutarti a prendere decisioni quotidiane per le tue finanze aziendali. Può aiutarti a pianificare quando spendere soldi ed essere molto più libero su dove e quando i tuoi soldi vanno fuori dalle tue tasche.

Come calcolare il flusso di cassa operativo

Successivamente, oltre al calcolo del flusso di cassa e alla creazione di una previsione di questo, vale anche la pena di capire come calcolare il flusso di cassa operativo. Il flusso di cassa operativo è la quantità di denaro generato dalle normali attività operative di un’azienda in un determinato periodo di tempo. Viene utilizzato per determinare esattamente quanti soldi un’impresa avrà a disposizione in un determinato periodo di tempo per coprire le spese operative.

La formula per il calcolo del flusso di cassa operativo è la seguente:

Flusso di cassa operativo = Utile netto + Spese non monetarie – Aumenti del capitale circolante

Pertanto, (e come mostrato nel esempio seguente) per calcolare il flusso di cassa operativo, inizierai con l’utile netto trovato nel tuo conto economico. Tutte le voci non monetarie vengono aggiunte all’utile netto, come ammortamenti, compensazione su azioni e imposte differite. Una volta ottenuto questo numero, sottrarrai le variazioni del capitale circolante. Ciò include cambiamenti nel magazzino, aumenti dei crediti e aumenti dei debiti.

Come puoi vedere, Utile netto: € 100.000 + Spese non monetarie: € 85.000 – Aumenti di capitale circolante: € 135.000 = Flusso di cassa operativo: € 50.000.

LEGGI ANCHE  Che cosa sono i ricavi operativi?

Utile netto €.100.000
Ammortamento€.50.000
Versamenti di compensazione €.25.000
Imposte differite €.10.000
Totale spesa non monetaria €.85.000
magazzino €.10.000
crediti€.50.000
debiti€.75.000
Totale aumento capitale circolante €.135.000
Utile netto + totale spesa non monetaria €.185.000
Aumento del capitale circolante - €.185.000
Flusso di cassa operativo €.50.000

Con questo calcolo, puoi avere un’idea più precisa dell’aspetto del tuo flusso di cassa su base giornaliera. Questo può essere usato per aiutarti a pianificare il futuro e può anche essere utile per mostrare agli investitori o ai finanziatori quando stai cercando di avere dei finanziamenti.

Come calcolare il flusso di cassa attualizzato

Infine, l’ultimo calcolo del flusso di cassa che è importante comprendere è quello del flusso di cassa attualizzato

Il flusso di cassa attualizzato è una metrica utilizzata per determinare il valore di un’azienda, in base al suo flusso di cassa. Nel complesso, questo flusso è un po’ più complesso da comprendere rispetto ad altre formule di flusso di cassa. Tuttavia, ci sono tre componenti del flusso di cassa attualizzato da conoscere:

  • Flusso di cassa nel periodo : questo numero rappresenta i pagamenti monetari che un investitore riceve in un determinato periodo per il fatto di possedere una quota o azione.
  • Tasso di sconto : il tasso di sconto è il costo medio ponderato del capitale di un’azienda. Rappresenta il tasso di rendimento richiesto, è il tasso che gli investitori si aspettano per investire in una società.
  • Numero di periodo : poiché il flusso di cassa è associato a un periodo di tempo specifico, il numero di periodo rappresenta un anno, un trimestre o un mese per cui si sta tentando di determinare il flusso di cassa attualizzato.

Tenendo conto di questi componenti, la formula del flusso di cassa attualizzato è la seguente:

DCF = Somma del flusso di cassa nel periodo ÷ (1 + Tasso di sconto) ^ Numero del periodo

In altre parole, il flusso attualizzato è la somma del flusso di cassa in ciascun periodo diviso per uno, più il tasso di sconto elevato alla potenza del numero del periodo.

A causa della complessità del calcolo del flusso di cassa scontato e del suo utilizzo per la valutazione aziendale, in genere è utile collaborare con un commercialista o un professionista della valutazione per eseguire questo tipo di analisi. In genere, questo tipo di calcolo del flusso di cassa viene utilizzato per determinare il valore di un’azienda, il che è importante se si sta tentando di vendere la propria azienda, guadagnare investitori o stabilire percentuali di proprietà.

Considerazioni finali

Alla fine dei diversi calcoli, utilizzando queste diverse formule, chiunque puoi imparare a calcolare il flusso di cassa. A seconda di ciò che si sta tentando di apprendere o valutare, è possibile che si desideri utilizzare la formula per il calcolo del flusso di cassa operativo, oppure è possibile creare una previsione del flusso di cassa.

Tuttavia, sebbene sia importante avere una conoscenza di base su come calcolare il flusso di cassa, la gestione del flusso di cassa può essere complicata. Pertanto, è estremamente utile utilizzare le risorse disponibili. Innanzitutto, l’organizzazione delle finanze tramite una piattaforma software di contabilità può non solo aiutarti a gestire le tue finanze, ma può anche aiutarti a creare un rendiconto dei flussi di cassa o una previsione del flusso di cassa.

Infine, come affermato in precedenza, puoi sempre cercare i consigli e i servizi di un professionista, come un commercialista o un contabile. Questi professionisti saranno in grado di aiutarti a calcolare il tuo flusso di cassa, mantenere i tuoi libri e rispondere a qualsiasi domanda tu abbia in merito alle tue finanze aziendali.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
3
Interessante
4
Wow
2
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

1 Comment

  1. […] metodo utilizza una stima del flusso di cassa dell’azienda in un determinato periodo di tempo. Trascorso tale periodo viene calcolato […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Economia