Economia

Fattori che influenzano la concorrenza in economia

Fattori che influenzano la concorrenza in economia

In un contesto economico, la concorrenza descrive una situazione in cui i consumatori hanno l’opportunità di scegliere tra diversi prodotti o fornitori. Ci sono cinque fattori che influenzano la concorrenza: caratteristiche del prodotto, numero di venditori, barriere all’entrata, disponibilità di informazioni e posizione. Ciascuno di questi fattori ha un effetto sulle scelte che i consumatori possono fare, il che significa che cambiano l’attrattiva e la disponibilità di sostituti. Di seguito esamineremo ciascuno dei cinque fattori in modo più dettagliato.

1. Caratteristiche del prodotto

Le caratteristiche del prodotto descrivono gli attributi distintivi di un prodotto che lo distinguono dagli altri prodotti. Se i beni o servizi diventano più differenziati, il livello di concorrenza nel mercato tende a diminuire e viceversa. Il motivo è che le caratteristiche uniche rendono i prodotti meno intercambiabili, il che riduce il numero e l’attrattiva dei sostituti disponibili. Nel frattempo, se tutti i prodotti si assomigliano (cioè sono omogenei ), è molto più facile per i consumatori passare da un prodotto all’altro.

Per fare un esempio, immagina tre camion dei gelati che si trovano uno accanto all’altro. Ora, supponiamo che l’unica differenza tra il gelato che vendono sia il sapore ( cioè, il sapore è una caratteristica del prodotto ). Se il camion A vende gelato alla vaniglia , il camion B vende fragole e il camion C vende aroma di cioccolato , i loro prodotti sono differenziati e la concorrenza è bassa. In poche parole, in questo caso, le persone a cui piacciono le fragole non hanno molta scelta se non quella di andare al camion B. Al contrario, se tutti e tre i camion vendono gelato alla fragola, i loro prodotti sono omogenei e gli appassionati di fragole possono scegliere tra tre diversi fornitori. Ciò si traduce in un livello più elevato di concorrenza.

2. Numero di venditori

Il numero di venditori influisce direttamente sul numero di scelte che i consumatori possono fare. Se il numero di fornitori che vendono lo stesso o un prodotto simile aumenta, aumenta anche il livello di concorrenza. Al contrario, se il numero di venditori diminuisce, il settore diventa meno competitivo. Nel caso più estremo, un mercato con un solo venditore non ha alcuna concorrenza perché i consumatori non possono scegliere dove acquistare i loro prodotti.

Per illustrare questo aspetto, rivisitiamo i nostri tre camion dei gelati. Se presumiamo che tutti vendano lo stesso prodotto, i consumatori avranno tre opzioni uguali. In tal caso, ciascuno dei tre venditori otterrà un terzo della quota di mercato. Ora, se due camion aggiuntivi aprono un negozio nella stessa ubicazione, i consumatori avranno altre due scelte e i camion dovranno dividere il mercato per cinque. In tal caso, ogni venditore dovrà prevalere contro altri quattro camion invece di solo due, il che significa che la concorrenza aumenta. Al contrario, se tutti i venditori tranne uno falliscono, il camion rimanente può servire l’intero mercato e non c’è più concorrenza.

3. Barriere all’entrata

Le barriere all’entrata descrivono quanto sia facile o difficile entrare o uscire dal mercato. Elevate barriere all’entrata ( ad esempio, elevati investimenti iniziali, normative complicate ) possono impedire l’ingresso di nuovi venditori nel mercato, il che mantiene bassa la concorrenza (vedi sopra). D’altra parte, se i nuovi venditori possono entrare o uscire liberamente dal mercato, c’è meno protezione per i venditori esistenti e la concorrenza aumenta.

Per vedere come funziona, possiamo rivisitare i nostri tre camion dei gelati. Ora, supponiamo che tutti dovessero ottenere un permesso prima di poter vendere il gelato. A peggiorare le cose, diciamo che questo permesso costa 10.000 Euro e richiede due anni per ottenerlo. In tal caso, è piuttosto costoso e richiede tempo per i nuovi venditori poter entrare nel mercato. Di conseguenza, i tre venditori esistenti non devono preoccuparsi di nuovi concorrenti in qualunque momento. Senza questi regolamenti, chiunque abbia un congelatore può vendere il gelato e la concorrenza può aumentare notevolmente nel giro di pochi giorni ( ad esempio, in una calda giornata estiva ).

4. Disponibilità di informazioni

In questo contesto, la disponibilità di informazioni si riferisce principalmente a quanto sia difficile per i consumatori trovare e confrontare i prezzi. Se è facile per loro confrontare offerte e prezzi tra i concorrenti, il livello di concorrenza aumenta e viceversa. La ragione di ciò è che un prezzo più basso aumenta l’attrattiva di un prodotto concorrente ( cioè un sostituto ), ma solo se i consumatori lo sanno.

Per illustrare ciò, supponiamo che i nostri tre camion dei gelati debbano elencare tutti i loro prezzi su una grande lavagna all’inizio della strada. In questo modo è facile per gli acquirenti confrontare i prezzi e scegliere l’offerta più competitiva. Al contrario, se nessuno di loro comunica attivamente i propri prezzi, i consumatori devono andare a chiedere a ciascuno di loro quanto costa il loro gelato prima di poter scegliere l’offerta migliore. La maggior parte dei consumatori probabilmente non lo farà, perché il costo opportunità di farlo sarebbe troppo alto ( cioè, non varrebbe il loro tempo ).

5. Ubicazione

Infine, l’ubicazione dei venditori può avere un impatto significativo sulla concorrenza. Da un lato, distanze maggiori tra i venditori riducono la concorrenza perché rendono più noioso per i consumatori passare da un fornitore all’altro. D’altra parte, l’ubicazione di un negozio o di un’attività può essere un vantaggio competitivo se consente ai venditori di raggiungere più potenziali clienti.

Immagina che tutti e tre i camion dei gelati nel nostro esempio si trovassero in un isolato diverso. In tal caso, gli acquirenti dovrebbero camminare un pò per confrontare tutte le offerte e scegliere il loro preferito. Allo stesso tempo, il camion situato più vicino alla spiaggia probabilmente otterrebbe il maggior numero di clienti, perché la gente non vorrebbe camminare per diversi isolati solo per prendere un gelato rinfrescante.

In conclusione

La concorrenza descrive una situazione in cui i consumatori hanno l’opportunità di scegliere tra diversi prodotti o fornitori. Ci sono cinque fattori che influenzano la concorrenza: caratteristiche del prodotto, numero di venditori, barriere all’entrata, disponibilità di informazioni e posizione/ubicazione. Le caratteristiche uniche del prodotto e la disponibilità di informazioni influenzano l’attrattiva dei sostituti, mentre il numero di venditori, le barriere all’entrata e l’ubicazione influiscono sulla loro disponibilità.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
0
Interessante
0
Wow
0
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Economia