Economia

Quali sono i ricavi in bilancio?

Il bilancio d’esercizio permette di valutare la situazione patrimoniale, economica e finanziaria di un’azienda, nonché il suo valore. Ma come si calcolano i guadagni di un bilancio?

Scoprilo in questo articolo, continua a leggerci.

Riportiamo qui la definizione di bilancio tratta dall’articolo 2423 comma 1 del Codice Civile:

“Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico, dal rendiconto finanziario e dalla nota integrativa”.

Ciò significa che sono gli amministratori di un’impresa a doverlo redigere, quindi quei soggetti che la rappresentano legalmente e ne hanno la responsabilità da più punti di vista: fiscale, amministrativo e contabile.

Quali soggetti sono tenuti a depositare il bilancio alla Camera di Commercio?

Fra le società:

  • Società a responsabilità limitata;
  • Società per azioni;
  • Società estere con sede in Italia;
  • Società cooperativa;
  • Società in accomandita per azioni.

Fra i consorzi:

– quelli con qualifica di confidi (chi non la possiede deve depositare solo la situazione patrimoniale).

Hanno l’obbligo, infine:

  • i gruppi GEIE (Gruppo europeo di interesse economico);
  • le startup;
  • i contratti di rete d’imprese;
  • le aziende speciali e gli enti locali.

Da cosa è composto il bilancio e quali sono i ricavi

Il documento viene elaborato sviluppando tre sezioni denominate Stato Patrimoniale, Nota integrativa e Conto Economico: sarà proprio quest’ultimo a dare tutte le informazioni sui ricavi in bilancio.

Stato Patrimoniale

Indicato come “attivo” e “passivo”, è un resoconto delle condizioni patrimoniali e finanziarie di una società.

LEGGI ANCHE  Differenze tra Flusso di cassa e profitto: tutto ciò che devi sapere

Per calcolare il patrimonio netto basterà sottrarre l’importo in attivo (valore dato dai beni, dalle proprietà e dalla liquidità di un’azienda) da quello passivo (riguardante i debiti della società verso terzi).

Nota integrativa

Contiene le informazioni necessarie a comprendere lo “stato di salute” di un’azienda, come i crediti contabili che ha adottato.

Conto Economico

Come anticipato, è il documento che indica la situazione economica della società attraverso il dettaglio dei costi sostenuti e dei ricavi ottenuti.

L’utile o l’eventuale perdita dell’esercizio commerciale saranno ricavati calcolando la differenza tra costi e ricavi.

Sia l’utile che la perdita, se non verranno distribuiti ai soci, entreranno a far parte del patrimonio aziendale (capitale netto).

Quando si deposita il bilancio aziendale?

I soci di un’azienda, facendo riferimento al proprio statuto, approvano il bilancio ogni anno entro 120 o 180 giorni dalla data di fine attività.

Entro 30 giorni dall’approvazione, invece, l’amministratore sarà tenuto a depositare il documento stesso presso il Registro delle Imprese di pertinenza.

Quando un imprenditore è interessato a investire su una delle attività in vendita proposte su questo sito, riceve tutta la consulenza necessaria per comprendere se si tratta dell’impresa più adatta a lui.

Durante l’eventuale trattativa, nel caso in cui l’interesse fosse concreto, forniremo all’acquirente un bilancio dell’impresa target in “formato ridotto”. L’estratto gli permetterà di comprendere qual è la situazione economica della società in fase di cessione.

Vuoi saperne di più? Contatta adesso uno dei nostri consulenti.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
1
Interessante
1
Wow
1
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Economia