Impresa

LA RUBRICA – La valorizzazione dell’avviamento

LA RUBRICA – La valorizzazione dell’avviamento

Carissimo Imprenditore,
rinnovo l’appuntamento settimanale con La Rubrica, creata per condividere con te l’esperienza che ho maturato nel settore della compravendita di aziende e attività commerciali. Nel precedente articolo ho parlato dell’importanza di rilevare un’attività già avviata, oggi e per qualche settimana tratterò il tema della valorizzazione dell’avviamento.

Figure professionali dedicate agli acquirenti

Ho già parlato delle Unità Locali Dislocate, professionisti attraverso i quali Consulting Italia Group S.p.A. offre assistenza specifica agli imprenditori acquirenti. Questi preziosi collaboratori, già qualificati nel settore della compravendita e formati con ulteriori corsi presso la nostra azienda, sono in grado di individuare e valorizzare l’avviamento di ogni impresa – recente o storico. Le informazioni sulla storicità della gestione e i successivi aggiornamenti, avvenuti nel tempo, sono necessari per la ricerca dell’interlocutore idoneo al passaggio di avviamento.

Servizio specifico per i venditori

Consulting Italia Group S.p.A. mette a disposizione dei clienti interessati alla cessione di un’azienda l’esperienza maturata in oltre trent’anni di attività attraverso i suoi funzionari di zona. Questi eseguono delle interviste senza impegno, finalizzate a individuare la cronistoria dell’impresa in fase di cessione.

Come tracciare la storicità aziendale

Esaminiamo, adesso, i primi 4 punti utili a tracciare la storicità aziendale:
1. Descrizione dell’azienda
2. Cultura interna aziendale
3. Mercato in cui opera l’azienda
4. Concorrenza

Descrizione dell’azienda

Si inizia rilevando la data di intestazione delle licenze o delle autorizzazioni all’esercizio e/o vendita. Il passo successivo è quello di individuare l’entità giuridica dell’impresa. Potrebbe essere, ad esempio, una ditta individuale piuttosto che una società – nell’ultimo caso ne va definita la tipologia (S.n.c., S.a.s., S.p.a., eccetera).
In seguito vanno verificate contrattualistica e documentazione inerenti l’affitto o la proprietà dello spazio organizzato e adibito all’operativo. Alla stessa maniera sono tracciati:
– “ Spazio organizzato per l’operativo con macchinari, attrezzature e arredi.
– “ Spazio organizzato per magazzinaggio delle materie prime, semilavorati e lavorati e/o vendita dei prodotti.
Infine, andrà dettagliato l’operativo insieme ai mezzi d’esercizio dell’attività.

LEGGI ANCHE  Acquistare un ristorante: burocrazia e alcuni consigli

Cultura interna aziendale

Un dato fondamentale e oggettivo, importante per valorizzare l’avviamento di un’azienda, è il tracciato della gestione dell’impresa: indica quante sono le mansioni, chi è il responsabile e chi l’esecutore.

La gestione dell’attività può essere di più tipi:

  • A carattere familiare
  • Con direttivo
  • Con soci operativi familiari
  • Con soci operativi a carattere societario
  • Con soci di capitale non operativi
  • Con soci lavoratori

Un consiglio > Premettendo che la maggior parte dell’esecutivo di solito è affidato ai dipendenti, è fondamentale avere piena visione dei collaboratori e delle relative mansioni. Quasi sempre, infatti, l’imprenditore che acquisisce la nuova gestione considera la possibilità di proseguire il rapporto di lavoro con il personale esistente.

Mercato in cui opera l’azienda

Ogni impresa ha maturato la sua storicità in un Mercato ben preciso. Può essere relativo alla zona in cui si trova, al Comune di ubicazione, alla provincia, regione o nazione, ma anche di tipo internazionale o mondiale. In ogni caso, l’importante è che esista un Mercato di riferimento. Ogni capo d’impresa conosce bene il suo target, sa quanto è necessario raggiungerlo scegliendo il giusto modello di comunicazione e la pubblicità più adeguata.

Concorrenza

Sarà indispensabile, durante l’intervista eseguita dai nostri funzionari e/o collaboratori con le Unità Locali Dislocate, avere un tracciato sulla possibile concorrenza. Oggigiorno ogni imprenditore ha le idee molto chiare circa i sistemi di verifica e i mezzi da utilizzare per compiere controlli periodici della concorrenza.
Questi avvengono:
– “ tramite contatto diretto o attraverso terzi;
– “ mediante la richiesta di informazioni;
– “ chiedendo preventivi, simulando un acquisto e così via.

Precisiamo che i collaboratori di Consulting Italia Group S.p.A. operano con la massima discrezione e riservatezza e non sono autorizzati alla divulgazione – neanche in ambito personale – dei dati raccolti.

LEGGI ANCHE  Fasi del processo di vendita e acquisto di un’impresa

Mi auguro che quanto esposto, seppur nel modo più sintetico, ti abbia fornito delle informazioni utili e spunti di riflessione sull’importanza dell’individuazione e valorizzazione dell’avviamento di un’impresa. È fondamentale soprattutto quando si ha intenzione di individuare un interlocutore idoneo, con cui instaurare una seria e proficua trattativa per la cessione da lui proposta.

Grazie per avermi seguito fin qui. Ti invito a leggere La Rubrica anche la prossima settimana, quando affronterò altri 4 punti riguardanti la storicità aziendale.

Consulting Italia Group S.p.A.
Presidente
Maurizio Ambrosio

Salva

Salva

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
0
Interessante
0
Wow
0
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Impresa