Impresa

Vantaggi e svantaggi del franchising

 

Se stai cercando di avviare un’attività, una delle considerazioni e delle domande che devi porti è se vuoi avviare un’attività indipendente o un franchising. Ci sono molti vantaggi del franchising, nonché svantaggi, sia per i franchisee che per i franchisor.

Quando si considera se si desidera essere coinvolti in un franchising, è necessario valutare tutti i vantaggi del franchising, ma anche tutti i potenziali rischi che si potrebbero affrontare. In questa guida, illustreremo questi pro e contro in modo da poter decidere se il franchising è la mossa giusta per te.

Vantaggi del franchising per il franchisee

L’affiliato è l’acquirente di terze parti che acquista i diritti di marchio dall’affiliante (il proprietario del marchio). L’affiliato paga una franchigia iniziale all’affiliante per i diritti di utilizzo del proprio marchio in aggiunta alle commissioni di franchising in corso per marketing, royalties e altro.

Ci sono molti vantaggi del franchising per l’affiliato, tra cui:

1. Assistenza aziendale

Uno dei vantaggi del franchising per l’affiliato è l’assistenza commerciale che ricevono dall’affiliante.

A seconda dei termini del contratto di franchising e della struttura del business, l’affiliato potrebbe ricevere essenzialmente un’operazione commerciale chiavi in mano. Possono essere forniti con il marchio, le attrezzature, i materiali di consumo e il piano pubblicitario, essenzialmente tutto ciò di cui hanno bisogno per gestire l’attività.

Altri franchising potrebbero non fornire tutto, ma tutti i franchising forniscono la conoscenza e la saggezza del franchisor. Sia che tale conoscenza sia archiviata in una knowledge base digitale ricercabile o sia un numero di telefono per raggiungere direttamente l’affiliante, l’affiliato ha accesso a un profondo serbatoio di assistenza aziendale per guidarli attraverso il processo di proprietà e gestione di un’impresa. Questa conoscenza può essere essenziale per la gestione di un’azienda di successo e rende molto più semplice l’avvio di un’attività da zero.

2. Riconoscimento del marchio

Un grande vantaggio che i franchisee ricevono quando aprono un franchising è il riconoscimento del marchio. Se avvii un’attività da zero, dovresti costruire da zero il tuo marchio e la tua base di clienti, il che richiederebbe tempo.

I franchising, d’altra parte, sono già aziende ben note con una base di clienti consolidata e integrata. Quindi, quando si apre un franchising con questo marchio riconoscibile, le persone sapranno automaticamente qual’è la tua attività, ciò che offri e cosa possono aspettarsi.

3. Tasso di fallimento inferiore

In generale, i franchising hanno un tasso di fallimento inferiore rispetto alle attività individuali. Quando un affiliato acquista un franchising, si unisce a un marchio di successo, nonché a una rete che offrirà loro supporto e consulenza, rendendo meno probabile la cessazione dell’attività.

Inoltre, i franchising hanno già dimostrato il loro concetto di business, quindi hai la certezza che i prodotti o servizi che offrirai sono richiesti.

4. Potere d’acquisto

Un altro vantaggio del franchising è la vastità della rete. Se stai gestendo un’attività autonoma e devi ordinare prodotti o forniture per realizzare i tuoi prodotti, stai pagando più denaro per articolo perché il tuo ordine è relativamente piccolo.

Tuttavia, una rete di franchising ha l’opportunità di acquistare beni con uno sconto profondo acquistando all’ingrosso. La società madre può utilizzare le dimensioni della rete per negoziare accordi di cui beneficia ogni affiliato. Un costo inferiore delle merci riduce i costi operativi complessivi del franchising.

5. Profitti

In generale, i franchising vedono profitti più elevati rispetto alle aziende stabilite in modo indipendente. La maggior parte dei franchising ha marchi riconoscibili che portano i clienti a flotte. Questa popolarità si traduce in maggiori profitti. Anche i franchising che richiedono un investimento iniziale elevato per la commissione di franchising vedono un elevato ritorno sull’investimento.

6. Rischio più basso

L’avvio di un’impresa è rischioso. Questo è vero se un imprenditore sta aprendo un’attività da zero o acquistando un franchising. Detto questo, il rischio è inferiore quando si apre un franchising.

Uno dei motivi per cui i proprietari di franchising affrontano un rischio inferiore rispetto ai proprietari di attività indipendenti è la rete in franchising. La maggior parte dei franchising sono di proprietà di società affermate che hanno testato e dimostrato il modello di business del franchising in più mercati.

Questo rischio più basso può anche facilitare l’accesso ai prestiti per aiutarti ad avviare la tua attività.

7. Base di clientela integrata

Una delle maggiori difficoltà di ogni nuova attività è trovare clienti. I franchising, d’altra parte, arrivano con un riconoscimento immediato del marchio e una clientela fidelizzata. Anche se stai aprendo la prima filiale di un franchising in una piccola città, è probabile che i potenziali clienti abbiano già familiarità con il marchio dall’esposizione agli spot televisivi o viaggi in altre città.

8. Sii il capo di te stesso

Uno dei maggiori vantaggi di possedere un’azienda è essere il capo di se stessi. Quando inizi un’attività in franchising, diventi il capo di te stesso con l’ulteriore vantaggio di ricevere supporto dalla knowledge base del franchising.

Possedere un’impresa è un duro lavoro, ma quando sei il capo di te stesso, puoi creare il tuo programma, avere autonomia sulla tua carriera e potenzialmente lavorare da casa.

Un franchising ti dà il vantaggio di essere il capo di te stesso senza il rischio di avviare un’attività in proprio e da zero.

Svantaggi del franchising per il franchisee

Mentre ci sono molti vantaggi del franchising, sarebbe strano pensare che non ci siano anche svantaggi. Spieghiamo ulteriormente.

1. Limitazione dei regolamenti

Mentre un franchising consente all’affiliato di essere il capo di se stesso, questi non hanno il pieno controllo della propria attività, né possono prendere decisioni senza tener conto dell’opinione del franchisor.

Per la maggior parte degli affiliati, lo svantaggio più frustrante che devono affrontare è che devono seguire le restrizioni stabilite nell’accordo di franchising. L’affiliante può esercitare un certo controllo sulla maggior parte delle attività in franchising e sulle decisioni prese dall’affiliato.

A seconda del contratto di franchising, il franchisor può controllare uno di questi aspetti del business:

  • Sede aziendale
  • Orari
  • Vacanze
  • Prezzi
  • Cartellonistica
  • Disposizione
  • Arredamento
  • Prodotti
  • Pubblicità e Marketing
  • Condizioni di rivendita

Queste restrizioni vengono messe in atto per mantenere l’uniformità tra i diversi franchisee e il marchio generale, ma possono anche essere frustranti e limitanti per l’affiliato.

2. Costo iniziale

Mentre l’investimento iniziale del canone di franchising acquista molti vantaggi per l’affiliato, può anche essere costoso, specialmente se ti unisci a un franchising molto noto e redditizio. Mentre questo si traduce spesso in maggiori profitti, trovare questo denaro iniziale può mettere a dura prova qualsiasi piccolo imprenditore.

Anche se opti per un franchising a basso costo, probabilmente dovrai comunque pagare qualche migliaio di euro. Mentre questo può essere visto come uno svantaggio dei franchising, è importante valutare l’opportunità rispetto all’investimento iniziale e trovare il giusto equilibrio per la tua attività. E tieni a mente, ci sono anche opzioni di finanziamento in franchising per aiutarti a trovare questo costo iniziale.

3. Investimenti in corso

Oltre all’investimento iniziale che dovrai fornire per avviare il tuo franchising, ci sono costi aggiuntivi che sono unici per i franchising. Nell’ambito dell’accordo di franchising, i costi correnti del franchising dovrebbero essere elencati. Tali costi potrebbero includere commissioni di royalty, spese pubblicitarie e addebiti per servizi di formazione.

Ti consigliamo di tenere a mente queste commissioni correnti quando decidi se avviare un franchising.

4. Potenziale di conflitto

Mentre uno dei vantaggi di possedere un franchising è la rete di supporto che ricevi, ha anche il potenziale di conflitto. Qualsiasi rapporto commerciale stretto, specialmente quando c’è uno squilibrio di potere, comporta il rischio che le parti non vadano d’accordo.

Mentre un accordo di franchising afferma le aspettative sia dell’affiliato che dell’affiliante, l’affiliato ha il potere minimo di far rispettare l’accordo di franchising senza una costosa battaglia legale. Che si tratti di mancanza di supporto o semplicemente di uno scontro di personalità, la vicinanza delle relazioni d’affari tra franchisor e franchisee è soggetta a conflitti. Un franchisor dovrebbe sottoporre a screening tutti i potenziali franchisee prima di entrare in affari con loro e, in qualità di franchisor, dovresti anche sfruttare questa opportunità per avere un’idea della personalità e dello stile di gestione del franchisor.

5. Mancanza di privacy finanziaria

Un altro svantaggio del franchising è la mancanza di privacy. L’accordo di franchising probabilmente prevede che il franchisor possa supervisionare l’intero ecosistema finanziario del franchising. Questa mancanza di privacy finanziaria può essere vista dall’affiliato come uno svantaggio di possedere un franchising; tuttavia, potrebbe essere meno un problema se si accetta un orientamento finanziario.

Vantaggi del franchising per il franchisor

I vantaggi e gli svantaggi del franchising non si applicano esclusivamente all’affiliato, ovviamente. L’affiliante dovrebbe anche valutare i pro e i contro prima di decidere di entrare in questo modello di business. Innanzitutto, esploriamo i vantaggi del franchising di cui il franchisor può godere.

1. Accesso al capitale

Uno dei maggiori ostacoli all’espansione per le piccole imprese è il costo per espandere. E mentre ci sono diverse opzioni di prestito aziendale, ci sono anche opzioni che non portano a nulla. Il franchising della tua attività richiederà un po’ di tempo e denaro da parte tua, ma ha anche il potenziale per farti guadagnare molti soldi sotto forma di commissioni di franchising.

Espandere la tua attività in franchising ti consente di espanderti con poco debito. L’attività si espande man mano che il capitale diventa disponibile da parte degli affiliati invece di assumere debiti attraverso prestiti. L’affiliante condivide anche un rischio minimo con l’affiliato perché l’affiliato inserisce il proprio nome nell’atto per la sede fisica dell’azienda e riduce la responsabilità generale del franchisee.

2. Crescita efficiente

L’apertura della prima unità di un’azienda è costosa e richiede tempo. Aprire una seconda unità può essere altrettanto difficile. Quando tale onere è condiviso con un altro imprenditore, rende il processo più efficiente e toglie gli oneri al proprietario iniziale.

Quando cerchi di far crescere la tua piccola impresa, avviare un franchising può rendere l’apertura di più sedi un processo molto più semplice.

3. Supervisione minima dei dipendenti

Uno dei maggiori stress come imprenditore è l’assunzione e la gestione dei dipendenti. Come franchisor, l’unico supporto che devi fornire all’affiliato è la formazione e la conoscenza del business. In generale, l’affiliante non ha alcuna mano nella gestione, assunzione e licenziamento dei dipendenti.

Questa supervisione minima dei dipendenti consente all’affiliante di concentrarsi sulla crescita dell’azienda anziché sulle operazioni quotidiane. Invece di preoccuparsi del fatto che un dipendente si presenti o meno per il proprio turno, l’affiliante si concentra sul quadro generale per il successo aziendale.

4. Maggiore consapevolezza del marchio

Uno dei numerosi vantaggi del franchising è la maggiore consapevolezza del marchio. Più posizioni ha il marchio, più persone sono a conoscenza del marchio. E più questi clienti conoscono e amano il marchio, tanto più redditizio e di successo può essere il marchio. Questa maggiore consapevolezza del marchio di un franchising multi-location può essere di grande beneficio per il franchisor e i suoi franchisee: una vittoria per tutti.

5. Rischio ridotto

Uno dei maggiori vantaggi per l’affiliante in un contratto di franchising è la capacità di espandersi senza un aumento del rischio. Poiché l’affiliato si assume il debito e la responsabilità di aprire un’unità sotto il nome del franchising, l’affiliante ottiene tutti i vantaggi di una posizione aggiuntiva senza assumersi il rischio.

Inoltre, il franchisor è spesso ulteriormente isolato perché il franchising è incorporato come nuova entità commerciale, lasciando il business originale di proprietà del franchisor come entità separata dal franchising. Un avvocato di franchising può aiutare a stabilire i termini per questo tipo di protezione nell’ambito del contratto di franchising.

Svantaggi del franchising per il franchisor

Mentre i franchisor ricevono molti vantaggi ovvi di un franchising, ci sono anche alcuni svantaggi da considerare.

1. Perdita del controllo completo del marchio

Quando un imprenditore apre un’attività indipendente, mantiene il controllo completo sul proprio marchio e su ogni decisione che accade all’interno dell’azienda.

Quando un franchisor consente a un franchisee di aprire un’attività con il proprio marchio, sta cedendo (in realtà, vendendo) parte del controllo sul proprio marchio. Mentre l’accordo di franchising dovrebbe contenere forti clausole e regole per guidare le decisioni prese dal franchisee, i tuoi franchisee non saranno cloni di te. Penseranno e agiranno in modo diverso e il tuo marchio potrebbe finire per soffrire a causa loro.

2. Potenziale aumentato per controversie legali

Ogni volta che stipuli un accordo commerciale stretto con altre persone, ti apri al rischio di controversie legali. Mentre un accordo di franchising ben fatto e approvato dall’avvocato dovrebbe limitare molte possibilità di controversie legali tra l’affiliante e gli affiliati, queste controversie sono ancora possibili.

Eventuali controversie legali che devono essere risolte nella mediazione o attraverso il sistema giudiziario possono essere costose in termini di tempo e denaro, il che toglie il successo del franchising.

3. Investimento iniziale

Mentre molta conversazione è dedicata all’investimento iniziale che un franchisee deve fare nel franchising, che ignora il costo iniziale che è sostenuto dal franchisor.

Quando un franchisor avvia un franchising, c’è un costo di avvio per avviare l’attività. Un franchisor deve assicurarsi che l’accordo di franchising sia scritto in modo chiaro e rivisto da un avvocato esperto in diritto di franchising. È inoltre possibile assumere un consulente di franchising per esperienza durante questo processo. L’avvio di un franchising richiede un investimento iniziale di tempo e denaro da parte del franchisor.

4. Regolamento federale e statale

Sebbene non sia del tutto uno svantaggio, trattare con i regolamenti europei e statali stabiliti dalla commissione per i franchising può essere un fastidio per gli franchisor. Questi regolamenti assicurano che i franchising siano gestiti in modo equo, ma richiedono anche tempo e sforzi da parte degli affiliati per soddisfare tutti questi regolamenti.

L’ultima parola

Proprio come qualsiasi altra decisione aziendale, iniziare o acquistare in un franchising ha i suoi pro e contro. E non tutti i franchising o le relazioni di franchising sono creati allo stesso modo. È importante fare ricerche prima di scegliere il franchising giusto per te e comprendere tutti i vantaggi e gli svantaggi del franchising che potresti incontrare come affiliato o franchisor.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
1
Interessante
1
Wow
1
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Impresa