Impresa

Cos’è il rapporto debito/patrimonio netto (D/E)?: definizione e formula

D/E sono le abbreviazioni di debt/equity conosciuto in economia come il rapporto tra debito e patrimonio netto ossia la provenienza del capitale di un’azienda capitale di terzi/Capitale proprio.

Per molti proprietari di piccole imprese, ridimensionare un’azienda a volte richiede un po’ di aiuto esterno finanziariamente. Non stiamo parlando del tuo commercialista o contabile che ti aiuta a gestire le finanze della tua azienda, ma piuttosto in termini di capitale, sia che si tratti di cercare finanziamenti per piccole imprese o di far entrare gli investitori. (A volte, potrebbe significare entrambi.) Se questo è il tuo caso, comprendere il tuo rapporto debito-capitale è fondamentale per comprendere la posizione finanziaria della tua azienda.

Il rapporto debito/patrimonio netto è una misura abbastanza semplice di quanto debito e capitale viene utilizzato per finanziare le attività e le operazioni della tua azienda.

E possiamo approfondire in forma semplice con un’equazione nota come formula del rapporto debito-capitale che puoi calcolare da solo.

Una volta introdotto lo scopo di questo rapporto, ti mostreremo come calcolare il rapporto debito/patrimonio netto, ti aiuteremo a capire perché è importante e persino a definire che cos’è un buon rapporto debito/patrimonio netto.

Cos’è il rapporto debito/patrimonio netto?

Il rapporto debito/patrimonio netto è un numero che ti mostra quanta liquidità ha la tua azienda confrontando il tuo debito totale con il tuo patrimonio netto totale. Con questo rapporto, avrai un’idea di quella che viene chiamata la tua “leva finanziaria”, che mostra quanto del finanziamento della tua azienda proviene dal debito (come i creditori come i prestatori di piccole imprese), piuttosto che da fonti interamente possedute, come azionisti e investitori.

Un rapporto debito/patrimonio netto di 1 significa che investitori e creditori hanno una partecipazione uguale nella tua attività. Un rapporto debito/patrimonio netto più basso significa che gli investitori hanno più partecipazioni; dall’altro lato, un rapporto debito/patrimonio netto superiore a 1 significa che i creditori hanno finanziato più degli investitori. Sei considerato “altamente indebitato” se hai utilizzato principalmente il debito per finanziare la tua attività, uno stato finanziario che si riflette in un elevato rapporto debito/patrimonio netto.

Perché il rapporto debito/patrimonio netto è importante

Il rapporto debito/patrimonio netto è importante perché dà a chiunque analizzi i dati finanziari della tua azienda un’idea se la tua attività è stabile. Naturalmente, il tuo rapporto debito/patrimonio netto da solo non definisce la stabilità o l’instabilità, ma può suggerire se stai prendendo troppo in prestito o se gli investitori non hanno molta fiducia nella tua attività.

LEGGI ANCHE  EVA: indicatore del valore creato

Il tuo rapporto debito/patrimonio netto è anche una sorta di quadro generale di come la tua azienda ha raccolto capitali e, forse, se sarai in grado di raccogliere di più. I finanziatori di piccole imprese e le società di carte di credito sono interessati a questo rapporto poiché darà loro un’idea se sarai in grado di effettuare i pagamenti del debito.

Un rapporto debito/patrimonio netto più basso è generalmente legato a un’attività finanziariamente più stabile. Mostra che non hai tanto debito nel tuo bilancio; piuttosto, sei stato in grado di ottenere più finanziamenti dagli investitori, che hanno fiducia nelle tue operazioni.

Un rapporto debito/patrimonio netto più elevato può essere preoccupante per i creditori (o anche per i potenziali investitori) perché può segnalare il rischio. Il debito deve, ovviamente, essere rimborsato a un creditore. Tuttavia, questo non è il caso del capitale, che per definizione significa che stai scambiando una partecipazione nella tua attività per finanziamenti che non devi rimborsare. Ovviamente, il debito è anche più costoso (dal momento che lo stai pagando) e gli istituti di credito devono vedere che sei in grado di rimborsare tutti i prestiti che ti danno. Ricorda, più rischi, meno è probabile che tu ottenga un prestito o, almeno, uno con condizioni favorevoli.

Formula del rapporto debito/patrimonio netto

Se ti stai chiedendo come calcolare il tuo rapporto debito/patrimonio netto, la formula del rapporto debito/patrimonio netto è semplice:

Rapporto debito/patrimonio netto = Passività totali / Patrimonio netto totale

In altre parole, dividerai le tue passività totali per il tuo patrimonio netto totale.
Dove gli trovo e quali sono esattamente ciascuno di questi componenti? Impariamo di più.

Come calcolare il rapporto debito/patrimonio netto

Per calcolare il rapporto debito/patrimonio netto della tua azienda, dividerai le tue passività totali per il tuo patrimonio netto totale.

Passività: Il numeratore di questa equazione sono i tuoi debiti. Ciò potrebbe includere i tuoi prestiti per piccole imprese in sospeso, le fatture della tua carta di credito aziendale e altro ancora.

Patrimonio netto: Per ottenere il numero di patrimonio netto, prendi il tuo bilancio e sottrai le tue passività totali dalle attività totali della tua azienda.

Un buon rapporto debito/patrimonio netto è di circa 1 a 1,5, ma questo varierà a seconda del settore, e altri fattori.

Esempi di formula del rapporto debito/patrimonio netto

Ora, esamineremo un paio di esempi di rapporto debito/patrimonio netto. Dopo aver familiarizzato con questa equazione, puoi inserire i numeri della tua azienda per ottenere il tuo rapporto debito-capitale.

Rapporto debito/patrimonio netto Esempio 1

Per il nostro primo esempio, vedremo una panetteria commerciale immaginaria, Kakes Srl. Si sono appena espansi in alcuni nuovi mercati, quindi hanno dovuto finanziare tale espansione attingendo a diverse fonti di finanziamento: sia debito che investitori.

LEGGI ANCHE  LA RUBRICA – Valorizzazione avviamento, gli ultimi 4 punti

La loro responsabilità totale – o debito – è di € 100.000. Il loro patrimonio netto equivale a € 125.000. Pertanto, il loro calcolo del rapporto debito/patrimonio netto è simile al 1 calcolo:

Rapporto debito/patrimonio netto = Passività totali /
Rapporto debito/patrimonio netto totale = 100.000 EU / Rapporto debito/patrimonio netto 125.000
EU = 0,8

Relativamente, Kakes Srl sembra un business abbastanza stabile che non è molto indebitato.

Perché questo è importante per i Kakes Srl? Bene, se Kakes ha intenzione di provare a corteggiare nuovi investitori interessati al suo spazio, questi investitori vorranno sapere quanto sono stati fiduciosi gli altri investitori nella sua attività. La risposta qui è abbastanza fiduciosa: i Kakes hanno raccolto più capitale di investimento di quanto non abbiano messo debito nei loro bilanci.

Allo stesso modo, se il proprietario di Kakes Srl va da un finanziatore per prendere in prestito più capitale, che si tratti di un prestito a termine, di una linea di credito aziendale o persino di chiedere un limite più elevato per le carte di credito aziendali, i prestatori avranno più fiducia che sarà in grado di rimborsare il capitale che sta prendendo in prestito.

Rapporto debito/patrimonio netto Esempio 2

Jeff’s Snc si trova in una posizione diversa rispetto ai Kakes Srl. Hanno avuto bisogno di prendere in prestito denaro per investire nell’acquisto di un paio di discariche competitive, il che è stato un bene per la loro attività, ma è sicuramente costato un sacco di soldi. A differenza di Kakes, Jeff non è stato in grado di corteggiare quasi altrettanti investimenti.

Il loro debito totale è di € 250.000. Il loro patrimonio netto è di € 50.000. Pertanto, il loro calcolo del rapporto debito/patrimonio netto è il seguente:

Rapporto debito/patrimonio netto = Passività totali /
Rapporto debito/patrimonio netto totale = 250.000 EU / Rapporto debito/patrimonio netto 50.000
EU = 5

In questo caso, Jeff’s è un’azienda altamente indebitata.

Un rapporto debito/patrimonio netto di 5 è una grande bandiera rossa per gli investitori, che vedranno che la posizione finanziaria di Jeff è piuttosto precaria. Semplicemente non ha l’investimento che entra nel business per uniformare la responsabilità sui suoi libri. Ciò potrebbe rendere molto difficile pagare il suo debito attuale e può segnalare tempi difficili in futuro.

Inoltre, se prova a cercare finanziamenti per piccole imprese oltre ai suoi altri debiti, potrebbe non essere approvato o potrebbe dover pagare commissioni molto elevate per compensare il suo alto rischio percepito. E anche se questo rapporto debito/patrimonio netto potrebbe non spegnere completamente gli investitori che si sentono a proprio agio nell’assumersi il rischio, altri investitori che vogliono vedere che c’è molta fiducia in questo business probabilmente sentiranno che gli attuali dati finanziari di Jeff non sono favorevoli agli investimenti.

LEGGI ANCHE  8 concetti contabili che ogni proprietario di una PMI dovrebbe conoscere

Che cos’è un buon rapporto debito/patrimonio netto?

Un buon rapporto debito/patrimonio netto dipende dal tuo settore. In generale, spererai di mantenere il tuo rapporto debito/patrimonio netto intorno a 1 a 1,5, anche se se sei in un settore ad alta intensità di capitale, quel rapporto potrebbe insinuarsi un po’ più in alto senza alzare bandiere rosse.

Rapporto debito/patrimonio netto pari a 0

È possibile un rapporto debito/patrimonio netto pari a 0? Sì, certamente lo è. Ciò può accadere quando non hai debiti nel tuo bilancio e più di zero capitale di investimento. Questa è, teoricamente, un’incredibile posizione finanziaria in cui trovarsi, ma la maggior parte degli imprenditori non lo è. Non sentirti male se hai qualche debito sui tuoi libri, basta evitare che il tuo rapporto debito-capitale sia elevato.

Rapporto debito/patrimonio netto a lungo termine

Un altro rapporto debito/patrimonio netto che potrebbe interessarti è il rapporto debito/patrimonio netto a lungo termine. Questo numero può determinare la stabilità a lungo termine della tua attività. Se il rapporto è più alto, può implicare che l’azienda è a rischio di fallimento, in quanto l’azienda potrebbe non essere in grado di pagare gli interessi passivi sul proprio debito se si verifica un calo del flusso di cassa. Per trovare il rapporto debito/patrimonio netto a lungo termine, utilizzerai la seguente formula:

Debito a lungo termine / (azioni ordinarie + azioni privilegiate) = Rapporto debito/patrimonio netto a lungo termine

Le azioni ordinarie si riferiscono a una quota di proprietà in una società. Questa azione consente ai detentori di diritti di voto nelle assemblee degli azionisti e possono ricevere dividendi.

Le azioni privilegiate rappresentano un tipo di proprietà azionaria con un diritto più senior sugli utili e sulle attività di un’azienda.

La conclusione

Una cosa importante da sapere è che un elevato rapporto debito/patrimonio netto non è la fine del mondo. In molti casi, le aziende devono assumere un po’ di debito per avviare la crescita e iniziare a generare le entrate che consentiranno loro di pagare il debito, crescere e attirare investitori. Se non sei soddisfatto del tuo rapporto debito/patrimonio netto, puoi cambiarlo in meglio riducendo i tuoi debiti o aumentando i tuoi investimenti azionari.

Inoltre, ricorda che non è necessario richiedere capitale per piccole imprese o cercare investimenti per calcolare o preoccuparsi del rapporto debito/patrimonio netto. Tra gli altri rapporti finanziari, comprendere il rapporto debito/patrimonio netto può darti un buon senso degli obiettivi che devi impostare per la tua attività e la direzione in cui vuoi muoverti. E non si sa mai: a volte devi cercare capitali in caso di emergenza, quindi essere preparati con solidi dati finanziari aziendali può avvantaggiarti a lungo termine.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
0
Interessante
0
Wow
0
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Impresa