Impresa

5 fattori determinanti per rilevare un’attività

Se pensi di avere le capacità per essere un imprenditore, ma preferisci non iniziare con una nuova idea – o semplicemente non hai una nuova idea che valga la pena iniziare – potresti essere un ottimo candidato per rilevare invece un’attività esistente.

Sebbene rilevare un’attività esistente in genere comporta un costo iniziale più elevato, presenta anche meno rischi rispetto a partire da zero. Finanziariamente, stai esaminando i record effettivi di utili e perdite piuttosto che stime approssimative, e c’è una chiara cronologia delle vendite a cui puntare. Puoi anche acquisire brevetti o diritti d’autore di valore o avere l’opportunità di guidare un’attività stagnante in una direzione entusiasmante con la tua esperienza.

Potrebbe interessarti:  10 domande da fare al venditore quando si acquista un’attività

Perché i fondatori vendono attività

È un’idea sbagliata comune – persino uno stigma culturale – che se un fondatore decide di vendere un’attività, deve esserci qualcosa di sbagliato in essa. O sta per crollare, o i dati finanziari sono in cattive condizioni, oppure i fondatori devono sapere qualcosa che tu non sai, giusto?

In realtà, i fondatori vendono le loro attività per una miriade di motivi. Possono trovarsi in una fase della vita diversa e le esigenze dell’azienda non corrispondono più al loro stile di vita. O forse si sono stufati del modello di business esistente o sono entusiasti di una nuova idea. L’attività che hanno avviato potrebbe essere eccezionale, ma non è più una passione per la vita quotidiana.

Ma anche quando un fondatore è pronto per andare avanti, la decisione di lasciare andare qualcosa che ha costruito da zero non è facile. Trovando l’acquirente giusto, qualcuno con la passione di portare l’azienda a nuovi livelli e la mente strategica per far sì che l’azienda funzioni bene nel futuro, un fondatore può andare avanti comodamente, sapendo che l’attività che ha costruito è in buone mani.

Come rilevare un’attività esistente

Vuoi essere l’acquirente che introduce un’attività esistente in una nuova era di successo? Segui questi passaggi per andare avanti.

1. Decidi cosa stai cercando.

L’acquisto di un’attività è una decisione enorme che avrà un impatto sulla tua vita e sui tuoi mezzi di sostentamento per molti anni. Quindi, prima ancora di iniziare a analizzare le opzioni, inizia con il sapere esattamente che tipo di attività stai cercando. Ecco alcuni fattori da considerare:

  • Posizione: sei disposto a trasferirti o hai bisogno di qualcosa vicino a casa? O forse stai guardando attività commerciali non legate a una posizione specifica. In ogni caso, ricorda che l’ubicazione della tua attività influirà sui costi del lavoro e su altri dati finanziari che possono modificare i profitti dell’azienda.
  • Dimensioni: vuoi possedere una piccola azienda familiare o una grande e vivace impresa? L’acquisto di un’attività più grande potrebbe significare maggiori profitti, ma probabilmente comporterà anche un prezzo di acquisto più elevato e più stress nella transizione.
  • Settore: quali sono i settori in cui hai già esperienza? Quali sono le cause che ti appassionano o quali sono gli hobby che ti interessano?
  • Stile di vita: sei interessato a un lavoro che richiede molti viaggi? Sei aperto all’idea di lavorare in orari non convenzionali o preferiresti attenerti a un tradizionale dalle nove alle cinque? In qualità di proprietario di un’attività, il denaro si ferma con te, quindi pensaci due volte prima di scegliere il tipo di attività pratica che potrebbe comportare chiamate di emergenza alle 3 del mattino.

2. Ricerca le attività disponibili.

Una volta che sai cosa stai cercando, dovrai iniziare a cercare attività commerciali in vendita. Ma aspetta! Non è il momento di iniziare a cercare su Google “attività in vendita”. Non ancora, almeno.

Per prima cosa drizza le antenne vicino a casa oppure con i tuoi conoscenti. Se conosci un’attività che desideri possedere, non c’è nulla di male nel chiedere.

Da lì, passa ai tuoi contatti di lavoro e accedi con attenzione a Internet per le tue ricerche. Cerca tra gli annunci online è un mercato affidabile per l’acquisto di attività commerciali. Ma fai attenzione: per ogni opportunità legittima da trovare online, incontrerai dozzine di  offerte non molto convenienti in attesa di essere concluse.

3. Completa la tua due diligence.

Quando trovi un’attività che è una buona opportunità, un vero imprenditore avrà immediatamente voglia di tuffarsi a capofitto nel rilevare l’attività e portarla avanti. Prima che ti ecciti troppo, rallenta e fai i compiti. Un’attività che a prima vista sembra eccezionale potrebbe avere seri problemi nascosti al di sotto che la renderebbero una scelta sbagliata per la vendita.

Prima di andare oltre, riunisci il tuo team. Soprattutto se non lavori con un team di esperti, avrai bisogno di una società specializzata in acquisizioni e di una società di valutazioni aziendali per aiutarti a determinare il valore e la salute dell’azienda.

Fai eseguire una valutazione aziendale per determinare quanto vale l’attività e considera in che modo le connessioni e le competenze dell’attuale proprietario possono influenzare tale valore. In un’azienda business-to-business, ad esempio, una vendita di attività potrebbe causare l’abbandono dei clienti dell’ex proprietario, con un grave impatto sul valore dell’attività.

Chiedi a un contabile professionista di valutare con molta attenzione i dati finanziari scritti dell’azienda per assicurarti che tutto sia in crescita e mettere in discussione tutto ciò che potrebbe non essere chiaro. Quando rilevi un’attività, ti assumi un’enorme responsabilità per cose che potrebbero essere accadute prima che tu fossi coinvolto, quindi non lasciare nulla al caso.

4. Acquisire i finanziamenti necessari.

Sebbene ci siano molti vantaggi nell’acquistare un’attività esistente, può certamente essere un’opzione costosa. A meno che tu non sia ricco in modo indipendente o abbia un finanziatore, probabilmente avrai bisogno di finanziamenti per effettuare la vendita.

Dopo aver stabilito un prezzo di acquisto per l’azienda e sapere di quanti finanziamenti hai bisogno, hai alcune opzioni per le fonti di finanziamento:

  • Finanziamento del venditore: qui è dove il venditore ti consente di effettuare pagamenti nel tempo per acquistare l’attività, di solito per il prezzo di acquisto più gli interessi. Se il tuo venditore è aperto a questa opzione, può essere la migliore scelta finanziaria per tutti i soggetti coinvolti.
  • Angel investor o Venture capital: in questo modello, collaboreresti con qualcun altro per acquistare l’attività: loro sono l’investitore finanziario e tu sei l’operatore sul campo. Se l’attività ha successo, questo ti costerà in modo significativo in profitti. Ma se fallisce, non dovrai preoccuparti di pagare i debiti su un’azienda che non sta facendo soldi.
  • Prestito aziendale: in alternativa, è possibile contrarre un prestito a termine per acquistare l’attività tramite una banca tradizionale o un istituto di credito. La buona notizia qui è che gli istituti di credito sono spesso più aperti ai prestiti per l’acquisto di aziende esistenti con una storia di entrate significative. Anche così, i tuoi dati finanziari personali giocheranno un ruolo importante nella tua capacità di qualificarti.

Ogni fonte di finanziamento ha i suoi pro e contro, quindi fai la tua ricerca e parla con un consulente finanziario indipendente per assicurarti che la fonte di finanziamento che persegui sia la scelta migliore per i tuoi profitti.

5. Redigere il contratto di vendita

Hai scelto un’attività, negoziato i termini e assicurato il finanziamento per effettuare un acquisto. Non resta che redigere l’accordo e firmare. Ancora una volta, assicurati di lavorare con team di esperti per gli acquisti di attività e di comprendere appieno i termini scritti dell’accordo prima di firmare.

Non lasciare nessuna ambiguità che potrebbero causare problemi alla chiusura o anche dopo che la vendita è andata a buon fine.

La scelta di rilevare un’attività esistente è una preziosa impresa imprenditoriale che avrà un impatto sulla tua vita e sulla vita dei tuoi dipendenti per anni. Con la giusta connessione e molto duro lavoro sulla transizione, potresti essere la persona perfetta per trasformare un buon modello di business in un grande futuro per tutti i soggetti coinvolti.

 

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
6
Interessante
7
Wow
6
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Impresa