Impresa

La guida per vendere la tua azienda agricola

Gli agricoltori comprendono l’importanza di pianificare per produrre un raccolto fruttuoso. Il processo include la preparazione dei semi e del terreno, la tempistica della semina e della raccolta e la preparazione dei raccolti per il mercato.

Allo stesso modo, i proprietari di aziende agricole devono pianificare la loro eventuale transizione e uscita dalla loro attività. L’età media degli agricoltori Italiani è di 58 anni, con solo il 6% degli agricoltori sotto i 35 anni.

Non sorprende che la maggior parte degli agricoltori che sono attivi oggi andrà in pensione presto, lasciando dietro di sé pochi giovani agricoltori a prendere il loro posto. Ora più che mai, è essenziale che i proprietari di aziende agricole pianifichino la loro transizione.

Pianta le basi: cosa puoi fare ora per aumentare il valore della tua azienda agricola

Quando inizi a pensare al futuro della tua attività agricola, è essenziale capire cosa cercano gli acquirenti. Ora è il momento di rendere la tua attività più vendibile affrontando le aree che necessitano di miglioramento. Che tu sia pronto a vendere o semplicemente interessato a prepararti per il futuro, ecco alcuni processi chiave che rafforzeranno la tua attività e la sua presenza sul mercato.

Diversificazione

Gli acquirenti cercano sempre di diversificare il rischio. Un’azienda agricola che produce un tipo di coltura non è vendibile come un’azienda con una selezione diversificata di prodotti. Le aziende agricole che coltivano varietà di piante e allevano varietà di bestiame avranno redditi più stabili. Quando il prezzo di uno scende, il prezzo di un altro potrebbe aumentare. Ecco alcuni dei modi migliori per diversificare la tua attività agricola:

  • Colture alternative – identifica le colture che crescono in un momento diverso rispetto alle colture abituali, al fine di utilizzare la fattoria tutto l’anno. Esegui ricerche di mercato per decidere se i tuoi attuali acquirenti di colture sarebbero interessati ad acquistare un diverso tipo di prodotto da te. Avere una varietà nelle tue offerte rafforza la capacità della tua azienda di resistere alle flessioni della domanda di mercato.
  • Sistemi integrati – Questo sistema alternativo di gestione dell’azienda agricola è stato sviluppato per aumentare i rendimenti e la redditività mantenendo l’ambiente. I sistemi integrati incorporano agricoltura, allevamento e silvicoltura per ottenere la sinergia tra la produzione agricola e la qualità ambientale. Questo sistema di agricoltura può massimizzare le sinergie, migliorando così i raccolti, il controllo delle infestanti, la struttura del suolo e la fertilità, diversificando allo stesso tempo i prodotti finali offerti ai consumatori.
  • Processi di creazione di valore – L’industria agricola è strutturata verticalmente, con ogni attore che svolge un ruolo diverso nella catena del valore. Una catena del valore dell’agricoltura semplificata comprende:
    • Produttori  che forniscono agli agricoltori sementi, fertilizzanti, protezione delle colture, macchinari, ecc.
    • Agricoltori che producono cereali, frutta, verdura e / o carne venduta ai commercianti.
    • Commercianti che effettuano la movimentazione e la lavorazione delle colture e del bestiame per aziende alimentari e rivenditori.
    • Aziende alimentari e dettaglianti che preparano e vendono il prodotto finale ai consumatori.
LEGGI ANCHE  Come scrivere un'analisi di mercato per un business plan

C’è un’opportunità qui per te per diversificare la tua attività eseguendo ulteriori processi che aggiungono valore. Questi includono la lavorazione, l’essiccazione, il raffreddamento, il confezionamento e altri metodi che trasformano la tua materia prima in un nuovo prodotto. Ciò può comportare maggiori ritorni sugli investimenti, l’opportunità di entrare in nuovi mercati e un migliore riconoscimento del marchio per i tuoi prodotti.

  • Diversità aziendale: ci sono opportunità di utilizzare la tua azienda agricola per creare flussi di entrate aggiuntivi. Queste altre idee imprenditoriali integreranno il tuo core business mentre creerai la consapevolezza del tuo marchio in nuovi mercati. Considera le seguenti idee come nuove imprese per diversificare il tuo modello di business:
    • Negozi
    • Agriturismi
    • Luoghi per matrimoni
    • Congelamento / essiccazione / inscatolamento di prodotti alimentari
    • Realizzazione di decorazioni stagionali

Tecnologia innovativa

I progressi della tecnologia, inclusi sensori, dispositivi e macchine, possono fornire più dati per un solido processo decisionale. In passato, gli agricoltori applicavano uniformemente acqua, fertilizzanti e pesticidi nei loro campi. Con l’attuale tecnologia per l’agricoltura di precisione, puoi controllare e gestire in modo più accurato i dati della tua azienda agricola. Ecco alcuni recenti progressi tecnologici che stanno rivoluzionando il settore agricolo:

  • Agribots – La tecnologia robotica sta trasformando molti processi agricoli. L’automazione attraverso la robotica riduce i costi di manodopera e aumenta i rendimenti.
  • Droni – I droni vengono utilizzati da molti agricoltori per mappatura e rilevamento, spolveratura e irrorazione delle colture, gestione dell’irrigazione e monitoraggio del bestiame.
  • Sensori del raccolto – I chip ei sensori bioinformatici possono raccogliere informazioni utilizzate per monitorare le condizioni del suolo e identificare le minacce per un raccolto. I sensori ad alta risoluzione consentono alle aziende agricole di applicare fertilizzanti e prodotti chimici per l’agricoltura in posizioni precise, riducendo così gli sprechi e migliorando i raccolti.

Certificazione biologica

Una maggiore consapevolezza della salute nei consumatori ha portato a un aumento della domanda di prodotti biologici. Nel 2017, le vendite nel mondo hanno raggiunto quasi $ 92 miliardi, riflettendo un aumento del 6,4% rispetto all’anno precedente, secondo l’Organic Trade Association.

L’agricoltura biologica è un sistema di produzione, lavorazione e distribuzione che preserva l’integrità biologica del raccolto, a cominciare dall’azienda agricola. La certificazione biologica fornisce ai consumatori la garanzia che i loro prodotti siano eco-compatibili. Questo sigillo indica che il contenuto del prodotto è organico certificato al 95% o più, il che significa che il prodotto è privo di additivi sintetici e non è lavorato utilizzando l’ingegneria genetica.

La Washington State University ha condotto uno studio globale che mostra che l’agricoltura biologica è più redditizia dell’agricoltura convenzionale. I margini di profitto per l’agricoltura biologica erano significativamente più alti di quelli per l’agricoltura tradizionale.  Inoltre, i consumatori sono disposti a pagare di più per i prodotti biologici. Lo studio ha rilevato che gli importi effettivi pagati agli agricoltori biologici variavano dal 29 al 32% rispetto a quelli realizzati dagli agricoltori convenzionali.

Esiste una quota di mercato nell’industria degli alimenti biologici su cui ogni agricoltore convenzionale dovrebbe considerare di concentrarsi.

Contratti

L’agricoltura a contratto fornisce agli agricoltori la garanzia che i loro prodotti saranno acquistati a condizioni concordate in precedenza. I contratti con i fornitori possono anche offrire aziende agricole su piccola scala con partner lungo la catena del valore. Queste relazioni riducono il rischio di aumenti dei costi per semi, fertilizzanti e altro. Ciò consente a un potenziale acquirente di avere una maggiore fiducia nei costi di produzione futuri, sicurezza nei mercati futuri e accesso al supporto alla produzione.

LEGGI ANCHE  Cos’è la revisione contabile e come eseguirla

Costruire queste relazioni con i fornitori e gli acquirenti contribuirà anche a migliorare la tua reputazione e il riconoscimento del marchio nel settore. Questi partner a contratto possono persino introdurti a nuove tecnologie o processi che potrebbero migliorare le tue operazioni. La fornitura garantita consente loro di massimizzare l’utilizzo della loro capacità di elaborazione.

Gestire un’azienda agricola: indicatori chiave di prestazione utilizzati per valutare la tua attività

Prima di prendere la decisione di entrare nel mercato, è fondamentale che tu comprenda la posizione finanziaria e il valore economico della tua azienda agricola.

Esistono molti indicatori chiave di prestazione specifici per il settore agricolo che gli acquirenti utilizzeranno per valutare la tua attività. L’utilizzo di questi strumenti di misurazione vi fornirà un quadro più chiaro della salute finanziaria della vostra azienda. Incorporare questi strumenti nella gestione della tua azienda aumenterà anche la redditività e la produzione della tua attività agricola.

  • Resa per pianta / acro – Questo è un indicatore affidabile della produttività e dell’efficienza con cui stai utilizzando la tua terra. Ciò fornisce anche al management una guida su ciò che deve essere migliorato per aumentare la redditività.
  • Redditività per campo / reparto – conoscere la redditività per campo è utile per identificare quali prodotti generano valore. Ciò informerà la strategia del business plan della direzione.
  • Potenziale di produzione stimato – Questa è una metrica conveniente per confrontare il raccolto realizzato con il potenziale di produzione massimo della tua azienda agricola. È possibile identificare la causa del divario tra la resa effettiva e il potenziale dell’azienda agricola e regolare di conseguenza i processi futuri.
  • Input per output – Capire quanta acqua, fertilizzanti, prodotti chimici e manodopera sono necessari per output è essenziale per la gestione della produzione. Se gestisci un’azienda agricola a conduzione familiare, è anche fondamentale comprendere il giusto valore di mercato.
  • Percentuali di scarto – Tenere traccia della quantità di input e output sprecati durante il processo di produzione è fondamentale per massimizzare la produzione. Questo potrebbe aiutarti a identificare quali fasi del tuo processo producono il maggior numero di sprechi e ad aggiustarti di conseguenza.
  • Valutazione degli investimenti – Riconoscere come la nuova tecnologia migliorerebbe la tua redditività è essenziale per valutare le spese future. È inoltre fondamentale tenere traccia degli investimenti precedenti e valutare i rendimenti effettivi in ​​termini di redditività.

Preparazione per il raccolto: Preparare la tua azienda agricola per potenziali acquirenti

Il tuo modello di business è forte e le tue finanze lo sono ancora di più, ma a quel granaio potrebbe servire una nuova mano di vernice e sistemare le recinzioni. Gli acquirenti eseguiranno la due diligence della tua attività e ciò include le visite alla struttura. Mentre gli investitori sono più interessati all’aspetto della generazione di reddito della tua attività, un’attività disordinata o beni deteriorati possono avere un’influenza negativa.

Per prepararti alle domande dei potenziali acquirenti, dovresti sviluppare una forte comprensione della tua terra e delle sue caratteristiche. Dovresti essere informato sugli ettari totali del terreno e sui suoi potenziali usi o restrizioni. Dovresti anche conoscere eventuali problemi ambientali attuali o passati con la proprietà e capire quanto sia fertile il tuo terreno. Dovrai disporre di rapporti sulla cronologia delle rese per supportare le tue affermazioni.

LEGGI ANCHE  Come scrivere una dichiarazione di mission aziendale in 6 passaggi

Una volta ottenuta questa comprensione dettagliata, puoi rivolgere la tua attenzione alla preparazione della tua terra per i potenziali acquirenti. Il seguente elenco di suggerimenti ti aiuterà a prepararti. Questi suggerimenti possono sembrare per lo più semplici al fine di migliorare l’aspetto, ma supporteranno l’immagine aziendale che stai cercando di trasmettere ai potenziali acquirenti.

suggerimenti per migliorare azienda agricola agli occhi degli acquirenti - La guida per vendere la tua azienda agricola

Mettere l’azienda agricola sul mercato: come i tuoi obiettivi dettano l’acquirente

Ora che la tua attività è pronta per il mercato, sono necessarie alcune decisioni aggiuntive per trovare l’acquirente perfetto. Quali sono i tuoi obiettivi a lungo termine? Stai cercando di andare in pensione e abbandonare completamente l’attività? Oppure hai bisogno di un po’ di liquidità e vuoi continuare a lavorare? Determina se intendi mettere sul mercato l’intera attività o se sei interessato a una vendita parziale. Queste decisioni avranno un impatto significativo sui tipi di acquirenti che attrarrà la vostra azienda agricola.

Vendi i terreni, mantieni il business

Con l’interesse per gli investimenti nei terreni agricoli in crescita negli ultimi decenni, le transazioni di vendita di terreni agricoli sono diventate una forma popolare per i proprietari di aziende agricole in cerca di liquidità. Questo concetto di finanziamento alternativo è il caso in cui un agricoltore vende un appezzamento di terreno a un investitore che poi lo affitta di nuovo all’agricoltore. Questo metodo può essere utilizzato come mezzo di liquidità per i proprietari o come finanziamento della crescita per l’azienda.

La tua decisione sulla dimensione e la struttura della transazione determinerà i tipi di acquirenti interessati alla tua azienda.

Acquista, vendi (acquirente strategico).

Storicamente, gli acquirenti strategici sono stati gli acquirenti più attivi nel settore agricolo. Si tratta di acquirenti che operano nella stessa linea dell’agricoltura e che cercano opportunità di crescita attraverso l’acquisizione. Con l’aumento della concorrenza globale e le tecnologie emergenti, gli agricoltori devono continuare a crescere per rimanere competitivi.

In genere, gli acquirenti strategici in questo settore acquisiscono terreni agricoli vicini alle loro attività attuali. Gli acquirenti strategici sono interessati alle opportunità che forniranno accesso a nuovi mercati, elimineranno la concorrenza, miglioreranno i loro margini di produzione o espanderanno la loro attività verticalmente verso l’alto o verso il basso nella catena del valore. In definitiva, stanno cercando sinergie con una potenziale acquisizione e pagheranno un di più  per avere questo.

Investitori agricoli

In passato, gli investitori evitavano il settore agricolo a causa della sua natura ad alta intensità di capitale. Il settore è noto per richiedere ingenti investimenti in anticipo per attrezzature, sementi e altri beni prima che si vedano i rendimenti. Questo approccio di investimento a lungo termine ha scoraggiato molti investitori. Oggi, molte società di private equity si stanno concentrando sul settore agricolo con una strategia di investimento a lungo termine.

Gli investitori riconoscono che il settore agricolo è al culmine di un’ondata di transizione con l’aumento dell’età media degli agricoltori e dei proprietari. Inoltre, la popolazione mondiale dovrebbe raggiungere i 9,7 miliardi entro il 2050.  Ciò rappresenta un aumento di circa 2,2 miliardi di persone da sfamare nei prossimi 32 anni. Per soddisfare questa domanda, gli agricoltori avranno bisogno di più input per la produzione, il che aumenta la domanda lungo la catena del valore dell’agricoltura. Questo aumento della domanda di cibo, insieme all’invecchiamento della proprietà, spinge l’industria agricola per gli investimenti istituzionali.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
7
Interessante
7
Wow
6
Non ho capito..
1

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in:Impresa