Economia

L’equity Ratio: definizione, formula ed esempi

Prendi il tuo bilancio: parleremo del equity ratio o rapporto patrimoniale di. Cos’è l’equity ratio? È un numero che aiuta ad analizzare i dati finanziari della tua azienda, comprendere la solvibilità della tua azienda in termini di importo del debito espressi nei tuoi libri contabili. Fortunatamente, la formula del equity ratio è semplice: devi solo assicurarti di avere alcuni numeri a portata di mano.

In questa guida, esamineremo la definizione del equity ratio, cosa significa l’equity ratio per la tua attività e vedremo anche alcuni esempi di equity ratio. Alla fine di questo, sarai in grado di calcolare l’equity ratio della tua azienda e sapere perché è importante averlo sotto controllo. Iniziamo.

Cos’è l’equity ratio?

L’equity ratio è un modo per la tua azienda di misurare il  debito rispetto alle tue attività. In altre parole, mostra quanto investimento hai messo e l’importo della tua azienda che possiedi a titolo definitivo rispetto a quanto è finanziato dal debito. È un tipo di coefficiente di liquidità.

Come azienda, un elevato equity ratio indica che la tua attività non è altamente indebitata, il che significa che non sei ricorso a un alto debito per finanziare i tuoi attivi patrimoniali. Anche se hai un basso equity ratio non è la fine del mondo, ma potrebbe essere un segnale di insolvenza per coloro che esaminano la tua attività, e difficoltà economica per continuare a finanziare le tue operazioni.

Gli elementi del equity ratio sono disponibili nel bilancio della società.

Comprendere la leva finanziaria

Parte dell’esecuzione dell’operazione che ti dà il tuo equity ratio è ciò che viene chiamato “leva finanziaria“. Il termine usato nel contesto delle aziende, come una “società altamente indebitata”, ma questo può valere anche per le PMI. Il termine è in realtà abbastanza fondamentale: descrive quanto debito hai usato per finanziare la tua attività.

Un’azienda è considerata altamente indebitata se si è basata fortemente sul debito.

Perché questo è importante? Le società ad alta leva finanziaria possono essere viste come candidati molto rischiosi per i prestiti alle imprese o persino candidati rischiosi per gli investimenti, poiché potrebbero non essere in grado di pagare il debito nel loro bilancio.

Perché l’equity ratio è importante

Come il rapporto debito/capitale, l’equity ratio è importante perché indica il livello di solvibilità. La solvibilità indica se un’azienda può far fronte ai propri debiti e ad altri obblighi finanziari a lungo termine.

Una società con un alto equity ratio è un’azienda che ha meno debito rispetto alle sue attività, il che significa che non stai facendo molto affidamento sul debito per finanziare la tua attività. Sebbene avere debiti non sia necessariamente un rompicapo, è un segnale per coloro che esaminano il tuo profilo finanziario che la tua azienda potrebbe non essere totalmente solvibile.

Sebbene si tratta di un rapporto importante per investitori o finanziatori, è anche importante conoscere l’equity ratio e capire cosa significa rispetto alla tua; l’equity ratio è un modo semplice per capirlo.

Cos’è la formula dell’equity ratio?

Per calcolare il coefficiente patrimoniale, utilizzare questa formula del equity ratio:

Equity ratio = Patrimonio netto totale / Totale attivo

Se sei sorpreso che la formula sia così semplice! Questo è un numero facile da calcolare purché tu abbia i tuoi numeri a portata di mano dal tuo bilancio.

Elementi dell’equity ratio

Vi sono due elementi principali del coefficiente patrimoniale. Esaminiamo cosa significano entrambi:

Patrimonio netto totale: questo numero mostra quanto della tua azienda è di proprietà dei tuoi investitori. È rappresentato come una cifra in euro poiché è il valore dei tuoi investimenti.

Totale attivo: il totale delle attività è una combinazione di due fonti: debito e patrimonio netto. Spero che tu possa iniziare a vedere come questo rivela quanto debito ha la tua azienda.

Esempi di equity ratio

Esaminiamo alcuni esempi di equity ratio in modo da poter vedere la formula del equity ratio in azione.

Esempio di equity ratio 1

Una società, shop srl, è in attività da un po’ di tempo ed è sempre stata molto attenta a quanto debito assume. Ciò include particolari come quanto hanno speso per le loro carte di credito aziendali e quanto hanno preso in prestito in prestiti aziendali.

Pertanto, hanno € 200,000 in totale equity e € 285,000 in asset totali. Calcoliamo il loro equity ratio:

Rapporto patrimonio netto = Patrimonio netto totale / Totale attivo

Equity ratio = €200.000 / €285.000

Coefficiente patrimoniale = 0,7

Shop srl ha un rapporto di 0,7, o 70:100, o 70%.

Cosa dice questo numero di shop srl? I proprietari dello shop srl sono visti come la gestione della loro attività in modo conservativo. Poiché hanno assunto solo 85.000 euro di debito, rispetto ai 200.000 euro che possiedono, sono probabilmente una società solvente che non rappresenta un grande rischio finanziario.

Esempio di equity ratio 2

Diamo un’occhiata a un altro esempio della formula del equity ratio in azione. Il concorrente di shop srl, lo Shopping srl, è in attività da altrettanto tempo, ma ha preso decisioni aziendali molto diverse. Per crescere rapidamente, si sono affidati a più debito di Shop srl. Ma possiedono anche più equity. Quindi, quale negozio ha il miglior equity ratio?

lo Shopping srl ha € 400,000 in totale equity e € 825,000 in asset totali.

Rapporto patrimonio netto = Patrimonio netto totale / Totale attivo

Equity ratio = €400.000 / €825.000

Coefficiente patrimoniale = 0,48

Shop srl ha un rapporto di 0,48, o 48:100, o 48%.

Ciò significa che il negozio lo Shopping srl è più sfruttato dello Shop srl. Si sono indebitati di più per finanziare la loro attività, il che significa che non è gestita in modo altrettanto conservativo e sarà vista come più rischiosa. Anche se hanno realizzato più profitti, potrebbero non essere così solventi nelle loro operazioni da quando hanno assunto più debito rispetto al loro capitale.

Cos’è un buon equity ratio?

In generale, un’azienda dovrebbe puntare per un equity ratio di circa lo 0,5, o 50%, il che indica che c’è più proprietà totale nell’azienda che debito. In altre parole, la società stessa è di proprietà superiore a quella dei creditori. Le aziende che sono al di sopra del 50% sono considerate “conservatrici”. Le aziende al di sotto del 50% sono considerate “con leva finanziaria”.

Detto ciò, alcuni settori sono intrinsecamente più ad alta intensità di capitale rispetto ad altri, il che significa che quello che è considerato un equity ratio “buono” può essere diverso ed è dipendente da specifici elementi del settore.

Come modificare l’equity ratio

Se sei allarmato dal fatto che la tua azienda sia molto sfruttata e che il tuo equity ratio sia basso, ci sono azioni che puoi intraprendere per modificare il tuo equity ratio.

Il modo più semplice per spostare il tuo numero è fare meno affidamento sul debito. Questo in genere significherà rimborsare il maggior numero possibile del debito in essere e trovare modi per eliminarlo. Puoi anche investire di più nella tua azienda a titolo definitivo, anche se questo potrebbe essere difficile se ti affidi al debito. In tal caso, potrebbe avere più senso per la tua azienda prendere quel capitale di investimento e pagare alcuni dei tuoi prestiti.

È possibile un equity ratio di zero?

In teoria, sì. Se la tua azienda ha preso in prestito denaro interamente per finanziare tutte le operazioni e non hai investito nulla nella società, il numeratore nell’equazione sarebbe 0, il che significa che, indipendentemente da quanto debito hai, la risposta verrà fuori a 0.

Questo in genere non è un buon segnale per chiunque guardi i dati finanziari della tua attività, poiché dimostra che sei un candidato rischioso per rimborsare i creditori o fornire rendimenti ai tuoi investitori. Può anche significare che non è possibile ottenere alcun credito, quindi non ci sono attività contro le quali assicurarsi il prestito (e la maggior parte dei prestiti richiede una qualche forma di garanzia che possono liquidare in caso di inadempienza).

La conclusione

Quindi  l’equity ratio è importante. È una formula semplice che può darti una bella visione dello stato finanziario della tua azienda, e qualcosa che puoi facilmente calcolare mentre contempli sia gli investimenti che il debito.

Ricorda che, proprio come il margine di flusso di cassa o il rapporto debito/capitale, il tuo equity ratio è un segnale per chiunque sia interessato ai tuoi dati finanziari aziendali su quanto tu sia prudente a gestire la tua azienda, quanto sei con leva finanziaria e in definitiva, quanto solvente potresti essere. Questo potrebbe raccontare la storia del futuro della tua azienda.

NON PERDERTELO!
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato gratuitamente sulle ultime novità per la tua impresa.

 

Invalid email address
Iscriviti, è gratis e non ti invieremmo mai spam. Iscrivendoti accetti la nostra privacy policy.

Cosa ne pensi?

Fantastico
1
Interessante
1
Wow
1
Non ho capito..
0

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in:Economia